Regione Liguria al Fort Lauderdale International Boat Show (Florida, 25-29 ottobre)

Assessore Sartori: “I turisti americani in Liguria sono in netto aumento, da gennaio a settembre quasi 460 mila presenze"

Regione Liguria al Fort Lauderdale International Boat Show (Florida, 25-29 ottobre)

Per la prima volta la Liguria sarà presente al prossimo Fort Lauderdale International Boat Show in programma dal 25 al 29 ottobre 2023 in Florida. Lo stand di Regione Liguria e di Agenzia “In Liguria” sarà l’unico di un ente italiano al Salone e sarà inserito nella collettiva italiana di Ita (Italian Trade Agency – presso Ice, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane).

Durante i cinque giorni della manifestazione, i visitatori dello stand potranno degustare alcune prelibatezze della Liguria come amaretti, baci di dama e canestrelli offerti da un’azienda dolciaria ligure.

Il clou si avrà giovedì 26 ottobre nella vicina Miami, dove avrà luogo una serata promozionale dedicata alla Liguria rivolta a tour operator e stampa specializzata: nel corso dell’evento, realizzato in collaborazione con Enit, avrà luogo una presentazione della Liguria a cui seguirà un tappa a sessione competitiva del ‘Campionato mondiale del pesto al mortaio‘, con dieci partecipanti. Seguirà una degustazione di trofie al pesto, focaccia e vini liguri. Alla serata saranno presenti, oltre all’assessore al Turismo Augusto Sartori, anche il Console italiano a Miami Michele Mistò, il delegato in Florida dell’Accademia Italiana della Cucina Antonio Pianta, il referente dell’associazione “Liguri nel Mondo” Francesco Talarico e membri di associazioni di italiani all’estero con cui da tempo Regione Liguria ha instaurato un dialogo per trattare l’importante tema del turismo delle radici. Il 2024, infatti, è stato dichiarato “Anno delle radici” dal ministero della Cultura e il ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

«Nel 2023 abbiamo assistito alla grande crescita dei visitatori da oltre oceano, a cominciare dagli statunitensi – ha dichiarato l’assessore Sartori – che, andando oltre le aspettative, hanno premiato la nostra Regione dimostrandosi grandi amanti di località come le Cinque Terre e Portofino. Nel dettaglio, da gennaio a settembre abbiamo avuto ben quasi 460mila presenze di americani con un netto aumento (+26%) rispetto al 2022. Comparando i dati definitivi di luglio con i dati del 2019, pertanto pre pandemia, la crescita percentuale è del 27% un dato davvero entusiasmante. Ciò spiega la nostra presenza all’importantissimo salone di Fort Lauderdale nell’ottica di proseguire le nostre campagne di promozione nelle quali esaltiamo i paesaggi, le eccellenze enogastronomiche e la sempre più elevata qualità delle nostre strutture ricettive».

«In un’ottica di marketing territoriale, Agenzia in Liguria prosegue l’attività di promozione turistica a 360° – ha affermato il direttore di Agenzia ‘InLiguria’ Matteo Garnero – e si prepara a raccontare la Liguria, ovvero l”Italian Riviera‘, come è conosciuta all’estero, a più di 60 operatori appartenenti ai maggiori tour operator dell’East Coast. Dall’indagine effettuata tramite i canali Enit sta crescendo la domanda di turismo incentive e, in termini di settore crocieristico, di proposte per il pre e post tour per le crociere, tour luxury e tour personalizzati, cui la Liguria può rispondere grazie all’ampio ventaglio di opportunità del territorio. In tema di turismo delle radici infine, è iniziato lo studio delle offerte del mercato ligure, per studiare anche con gli operatori dei piani coordinati per il viaggiatore delle radici».

«Il turista americano ama moltissimo il turismo esperienziale perché desideroso soprattutto di apprendere la cultura dei luoghi che visita. La scelta fatta dalla Regione di essere presente al salone nautico in Florida, territorio che ha molti aspetti in comune con la Liguria, e di proporre una serata dedicata al pesto pertanto ritengo sia vincente, specialmente anche in vista del 2024 anno del turismo delle radici», ha sottolineato infine Annamaria Saiano, agente consolare degli Stati Uniti a Genova, ambasciatrice di Genova nel mondo e membro del Cda del Museo dell’Emigrazione.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here