Patto per il lavoro nel turismo: 620 domande in due mesi, risorse esaurite

L'assessore Sartori: «Moltissime le domande presentate, valutiamo la possibilità di un'estensione finanziaria del bando»

«A due mesi dall’apertura del bando del 28 giugno scorso, le domande presentate per ottenere i bonus assunzionali previsti dal Patto del lavoro nel turismo sono arrivate a quota 620, un numero che copre interamente la dotazione iniziale di 6 milioni di euro». L’assessore regionale al Turismo e Lavoro Augusto Sartori ha illustrato i dati aggiornati del Patto per il lavoro nel turismo presentato lo scorso marzo.

«Anche quanto previsto per i pubblici esercizi, che prevedeva solamente bonus per contratti a tempo indeterminato, è arrivato al plafond preventivato a conferma della bontà della novità in atto quest’anno –  ha aggiunto Sartori – Vista l’enorme quantità di domande, stiamo valutando la possibilità di un’estensione finanziaria del bando: il turismo è un settore trainante della nostra economia e le imprese vanno sostenute con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione».

Nel dettaglio, il Patto dispone di una dotazione di 5 milioni di euro per strutture ricettive, stabilimenti balneari, agenzie di viaggio che hanno fatto sottoscrivere contratti della durata minima di 7 mesi: per questi contratti sono previsti bonus da 1.500 a 6 mila euro.

Un ulteriore milione di euro è destinato a pubblici esercizi per contratti esclusivamente a tempo indeterminato: in questi casi viene corrisposto un bonus di 6 mila euro.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here