La nuova Città dei Bambini stimola i 5 sensi: per Porto Antico e Costa Edutaiment investimento di 5 mln

Una nuova struttura di 2000 mq e 40 exhibit. Tessera per 10 ingressi a prezzo minimo e non più limite di permanenza come deciso in origine

La nuova Città dei Bambini stimola i 5 sensi: per Porto Antico e Costa Edutaiment investimento di 5 mln

Quasi cinque milioni di euro, divisi a metà tra Porto Antico spa e Costa Edutainment, per una struttura completamente rinnovata con la nuova sede a Ponte Spinola (nell’ex galleria commerciale sotto l’Acquario) che mescola la tecnologia con “l’analogico”. La nuova Città dei bambini è il primo “experience museum” basato sui cinque sensi con stanze ricche di spunti interattivi non solo per i bambini/ragazzi, ma anche dedicati a tutta la famiglia.

Duemila mq, 40 exhibit per un target che va dai 2 ai 12 anni con un’area espressamente dedicata ai 2-4 anni. L’accesso è indipendente rispetto all’Acquario, sul lato sinistro ben evidenziato dalla scritta su sfondo blu. Idea, progetto e realizzazione sono di Filmmaster Events, da anni partner di Costa Edutainment.

Una sala per l’udito, una per il gusto e olfatto e una per la vista. Ci si diverte a registrare la propria voce, a creare una melodia, a urlare in una saletta insonorizzata per registrare i decibel, ma anche a riconoscere odori (per la conferma c’è un enorme naso a cui sottoporli), a scoprire oggetti al tatto senza vederli, a creare la propria impronta in 3D appoggiandosi su dei chiodini arrotondati. È stata mantenuta, anche se rinnovata, l’installazione della “casa in costruzione”.

Costa Edutainment ne ha la gestione sino al 2036 in collaborazione con la Solidarietà e Lavoro Società Cooperativa Sociale onlus, che da 29 anni si occupa anche dell’Acquario.

Sino al 9 gennaio la visita è arricchita da “Science snack” con animazioni di circa 20 minuti l’una sviluppate in collaborazione con il Festival della Scienza.

Nessun limite di durata della visita (a parte l’orario di chiusura delle 18, con l’ultimo ingresso alle 16): obbligatorio però prenotare. Gli ingressi sono scaglionati di ora in ora a partire dalle 10, l’apertura.

Il biglietto costa 7 euro per i bambini di 2-3 anni, 12 euro dai 4 ai 12 anni, adulti 12 euro, ridotti 10 euro. Prezzi speciali per scuole (6 euro, 2 gratuità ogni 15 paganti, scrivere a scuole@c-way.it) e gruppi (8 euro, 1 gratuità ogni 20 paganti, scrivere a info@c-way.it). Previsti vantaggi per chi visita le altre strutture di Costa Edutainment insieme.

Per chi intende tornare più volte, dai prossimi giorni è disponibile (fino al 6 gennaio) una tessera di 10 ingressi (non nominale) a 70 euro.

Prevista anche la realizzazione di tre dehors.

Attivo uno spazio dedicato a eventi privati.

I patrocini sono di alto profilo: Airc Fondazione, per la ricerca sul cancro, Associazione Festival della Scienza, Cnr, Iit, Opera nazionale Montessori.

Tutte le informazioni sul sito ufficiale.

«Il mondo è cambiato da quando era stata inaugurata in origine, nel 1997 − spiega Beppe Costa, presidente di Costa Edutainment – si tratta di un luogo con un valore scientifico ma che diverte allo stesso tempo».

«La Città dei Bambini − puntualizza il presidente della Porto Antico Mauro Ferrando – era stata chiusa solo durante il Covid, anche se aveva cambiato gestione rispetto all’inizio. In quel periodo abbiamo avviato una riflessione sul rinnovamento».

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.