Stalle e allevamenti di lumache allagate, famiglie di agricoltori a rischio, castagne portate via dall’acqua, frane e smottamenti, strade bloccate e muretti crollati. È il triste bilancio del primo monitoraggio che Coldiretti ha condotto oggi dopo l’ondata di maltempo che sta investendo il Nord Ovest dell’Italia.

“I danni maggiori – spiega Coldiretti – si concentrano nell’entroterra di Savona con le prime castagne pronte alla raccolta portate via dall’acqua, mentre i pascoli degli animali sono sepolti sotto uno strato di fango che li rende impraticabili. A Pontinvrea l’acqua ha già invaso una stalla di caprette dove l’allevatore sta tentando di bloccare l’allagamento con barriere e trucioli di legno, mentre si prepara all’evacuazione con le strade sempre meno praticabili”.

“A cavallo fra Genova e Savona – prosegue la nota di Coldiretti – un allevamento di chiocciole è stato completamente sommerso, mentre dal resto del territorio continuano ad arrivare segnalazioni di smottamenti e crolli di muretti a secco. Una situazione di pericolo concreto su un territorio, come quello ligure, in cui il 100% dei Comuni è a rischio frane e alluvioni”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.