Amt lancia la prima linea elettrica nel Ponente genovese

I nuovi bus da otto metri serviranno la linea 193 e saranno ricaricati nella rimessa di Cornigliano

Dieci nuovi bus elettrici Rampini da 8 metri entrano a far parte della flotta Amt e saranno impiegati a Ponente.

I mezzi sono stati acquistati con parte del finanziamento complessivo di 17,5 milioni di euro del decreto Genova 1 erogato dalla Regione Liguria e attraverso cui Amt ha già acquistato i 14 e-bus Irizar da 11 metri già in servizio sulla linea 44.

La novità è che sono i primi che gireranno nel Ponente genovese (linea 193, che da via Montanella raggiunge l’ospedale San Carlo) e saranno sistemati nella rimessa di Cornigliano, che farà da base anche per i futuri arrivi, essendo stata predisposta per caricare batterie bus di modelli diversi, diventando la prima rimessa interoperabile.

I nuovi bus (modello Alé-EL) hanno 46 posti totali, sono lunghi 7,79 metri e larghi 2,20 metri. Hanno un pianale ribassato con pedana per l’accesso delle persone in carrozzella, porta centrale scorrevole, impianti di climatizzazione e telecamere per la videosorveglianza a bordo. Hanno un sistema di ricarica notturan in rimessa.

L’entrata in servizio è prevista con l’inizio dell’orario estivo: dal 14 giugno.

Il prossimo passo sarà l’acquisto di altri 30 bus elettrici da 12 metri, grazie al finanziamento di ulteriori 17,5 milioni di euro erogati dalla Regione Liguria sulle risorse del decreto Genova 2.

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.