Trasformare il lago artificiale del Brugneto in un parco sportivo naturale per le attività acquatiche. È questo l’obiettivo del progetto Aquaworld presentato questa mattina nella sala della Trasparenza della Regione Liguria dalla presidentessa del Parco dell’Antola Daniela Segale e dagli assessori regionali ai Parchi e allo Sviluppo dell’Entroterra Stefano Mai e al Turismo Gianni Berrino.

«L’idea nasce – spiega Segale – dall’esperienza del lago artificiale di Ridracoli, in provincia di Forlì, dove da 12 anni si praticano sport acquatici che attraggono 40mila visitatori ogni anno. Il nostro Brugneto è un bacino artificiale molto simile a quello di Ridracoli dove è stata avviata un’importante azione di integrazione tra offerta turistica e potabilità delle acque».

Il lago del Brugneto, gestito da Mediterranea delle Acque, si trova a circa 800 metri sul livello del mare, incastonato nel Parco naturale regionale dell’Antola nell’alta Val Trebbia, tra i Comuni di Propata, Torriglia e Rondanina. Con un perimetro di 13,5 chilometri e una capienza massima di 25 milioni di metri cubi di acqua, costituisce la principale riserva idrica delle città di Genova e di Piacenza.

Il progetto Aquaworld può rappresentare un’esperienza virtuosa in grado di valorizzare e mettere a sistema tutte le potenzialità della Val Trebbia, l’indotto economico collegato agli sport all’aria aperta come la pesca sportiva, la canoa e la vela. Le bellezze naturali della Val Trebbia potranno essere promosse da questo progetto che mette al centro una maggiore fruizione del territorio, e in particolare del Parco, nell’assoluto rispetto dell’ambiente.

Gli sport all’aria aperta costituiscono un volano importante per il turismo, anche internazionale. L’esperienza del finalese per l’outdoor legato all’arrampicata sportiva potrebbe trovare un ottimo parallelo con gli sport acquatici nell’invaso del Brugneto, che ha dimostrato di poter brillantemente ospitare appassionati di canottaggio e vela durante le due ultime edizioni della Giornata nazionali dello sport”. Il progetto AquaWorld ha come capofila il Parco dell’Antola e vede coinvolti: i Comuni di Torriglia, Rondanina e Propata, il Coni regionale, le federazioni sportive di Canoa e Kayak, Canottaggio, Pesca sportiva e Vela, l’istituto comprensivo Val Trebbia.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.