Banca Carige comunica di aver perfezionato oggi il closing per l’esternalizzazione del sistema informativo di gruppo a Ibm. L’accordo prevede, a far data dal 1 giugno p.v., il conferimento delle strutture it, compresi 134 dipendenti, a una newco partecipata all’81% da Ibm e al 19% da Banca Carige.

Il corrispettivo della transazione per Banca Carige è pari a 10,7 milioni di euro, con impatti positivi sul tco (total cost of ownership) stimati in circa 40 milioni di euro nell’arco del Piano Industriale 2017-2020.

Grazie alla collaborazione con Ibm, Banca Carige potrà avvalersi della specializzazione e della capacità d’investimento di un leader mondiale nel settore dello sviluppo di tecnologie informative avanzate e raggiungere standard elevati di efficienza e competitività dei propri sistemi digitali. L’obiettivo della partnership è ottimizzare la gestione dei sistemi applicativi e delle infrastrutture tecnologiche grazie a nuovi servizi it e permettere alla banca di cogliere le opportunità legate alla crescita del proprio core business. Il perfezionamento dell’operazione con Ibm rappresenta un ulteriore passo avanti nell’eseecuzione del Piano e una conferma della capacità di trasformazione della banca.

Nella transazione Banca Carige si è avvalsa dell’assistenza di PwC Deals in qualità di advisor finanziario e dello studio Orrick in qualità di advisor legale.

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.