Genova BeDesign Week, al via la quinta edizione sul tema del design in movimento

Fino al 26 maggio esposizioni, convegni ed eventi: già sold-out gli incontri con quattro archistar del panorama internazionale

Genova BeDesign Week, al via la quinta edizione sul tema del design in movimento

Taglio del nastro per la quinta edizione della Genova BeDesign Week che, ancora prima del via ufficiale, registra l’overbooking dei tre eventi collaterali: i dialoghi con gli archistar Michele De Lucchi, Fabio Novembre, Clara Bona e Luca Molinari, anteprima del Design Festival, hanno già registrato il tutto esaurito nelle prenotazioni.

Da oggi fino a domenica 26 maggio il centro storico genovese torna a essere il palcoscenico del design e dell’architettura con 166 espositori e 122 appuntamenti in calendario suddivisi tra convegni (20), eventi nel distretto (46), eventi fuori distretto (19), momenti musicali (35) e mostre (2).

La manifestazione organizzata da Dide – Distretto del Design in collaborazione con Regione, Comune, Ascom Confcommercio Genova e Camera di Commercio è diventata un appuntamento fisso non solo per gli appassionati, ma anche per la cittadinanza che curiosando alla scoperta delle novità in materia di arte, innovazione e progettazione torna a riappropriarsi – o a scoprire – anche spazi ed elementi di pregio del centro storico cittadino.

«Le novità di questa quinta edizione della Genova BeDesign Week saranno tantissime – spiega Elisabetta Rossetti, presidente del Dide -. Avremo come tema il movimento con quattro percorsi espositivi: uno sarà il percorso dei container, l’esposizione outdoor, un altro percorso è dedicato al design e l’ultimo agli under 35, perché l’associazione ha sempre puntato moltissimo sui giovani e sempre di più lo farà. Un’altra novità importante è l’anteprima del Festival del Design: abbiamo voluto portare alcune star dell’arte del design e dell’architettura qui a Genova. Con loro si parlerà di come il design influisce nella nostra vita entrando nei nostri spazi».

Quattro percorsi che si snodano nel centro cittadino e vanno a occupare nuove location anche al di là del Distretto del Design, la zona compresa tra via San Lorenzo, via San Bernardo e Santa Maria di Castello. I luoghi espositivi di questa edizione sono 110 tra atri di palazzi (42), attività del distretto (36) e fuori dal distretto (7), piazze (12) aperte al pubblico nei cinque giorni della manifestazione.

«È fondamentale per la nostra città e il nostro centro storico, mantenerlo vivo, e farlo conoscere, far sì che le persone possano girare nelle nostre vie, strade piazze – dichiara Paola Bordilli, assessore al Commercio del Comune di Genova -. Alzare gli occhi verso il cielo e vedere tutto ciò che di bello c’è ed è stato realizzato dalle tante realtà che hanno preso parte alla Design Week. Una manifestazione che cresce anno dopo anno, ora per esempio con i dialoghi con le archistar abbiamo raggiunto dei numeri molto molto alti come partecipazione: tutti e tre gli eventi sono già overbooking e per noi rappresenta un vero successo di collaborazione stretta pubblico-privato».

Alessandro Cavo, presidente Ascom Confcommercio Genova commenta: «Troppo spesso siamo considerati dal punto di vista turistico una città di serie B ma non lo siamo assolutamente. Vogliamo che i turisti non solo aumentino nei numeri, ma anche nelle presenze e questa manifestazione va esattamente in questa direzione. Rappresenta perfettamente quella rigenerazione urbana che coinvolge il territorio ed è in grado di valorizzare le ricchezze della città».

Quattro star dell’architettura protagoniste del Design Festival

Quest’anno la Genova BeDesign Week diventa anche evento e in occasione della sua quinta edizione nel Centro Storico, organizza Il Design: tutto qui. Anteprima Design Festival Genova, tre dialoghi già sold-out con protagonisti quattro archistar del panorama internazionale.

Michele De Lucchi, Fabio Novembre, Clara Bona e Luca Molinari saranno infatti i protagonisti dei tre incontri dell’evento promosso e organizzato dal DiDe in collaborazione con Platform Architecture e con il supporto di Comune di Genova, Camera di Commercio, Regione Liguria. Il tema del ciclo dei tre incontri è “Rifugi dell’Anima. 3 eventi, 3 progettisti, 3 visioni su come il design delle nostre case ci riflette e ci trasforma”. Dialoghi a cura di Platform con Luca Molinari.

Il primo appuntamento previsto, nel primo giorno della Genova Design Week, è in programma oggi, mercoledì 22 maggio, alle ore 17.30, nella Sala delle Grida del Palazzo della Borsa. Per l’occasione Michele De Lucchi, fondatore di Amdl Circle, già tra i protagonisti delle correnti di avanguardia nell’architettura e nel design sin dagli anni Settanta, parlerà di progettazione multidisciplinare.

Il secondo incontro in calendario è con Fabio Novembre (giovedì 23 maggio alle ore 17,30 nella Sala del Bergamasco della Camera di Commercio di Genova in via Garibaldi 4) architetto noto per aver fondato il “Novembre Studio”, con il quale da oltre trent’anni opera nell’ambito dell’architettura, degli interni e del design. I suoi progetti comprendono edifici per grandi istituzioni private, hotel, sistemi retail e interventi residenziali.

Il terzo e ultimo appuntamento vedrà protagonista Clara Bona, architetto e giornalista fondatrice dello Studio98, piccolo studio tutto al femminile che si occupa di ristrutturazioni di appartamenti, interior design e restyling. L’appuntamento è fissato per venerdì 24 maggio alle ore 17.30, al TiQu Teatro Internazionale di Quartiere. Nel dibattito si parlerà della diversità delle case, che rispettino il luogo, il contesto in cui si trovano e soprattutto la personalità di chi le abita.

Modera e contribuisce al dialogo in tutti e tre incontri Luca Molinari, architetto, critico, curatore, professore ordinario di Teoria e Progettazione architettonica presso L’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” e Direttore Editoriale di Platform.

Oltre alla loro presenza si segnala quella di altri grandi nomi dell’architettura: alla GBDW 24 sbarcano anche Gianluca Peluffo, Alfonso Femia e Hembert Penaranda, professionisti legati per ragioni diverse al territorio ligure, protagonisti di alcuni dei talk in programma alla GBDW 24. Si inizia mercoledì 22 maggio alle ore 19,30 con Peluffo&Partners che parleranno di “Architettura genealogica” in Piazza San Lorenzo, venerdì 24 maggio alle ore 19.30 Hembert Penaranda proporrà il convegno “La forza delle idee” sempre in Piazza San Lorenzo e sabato 25 maggio alle ore 10 Alfonso Femia propone “ARTE, CITTÁ, TERRITORI…la cultura come fulcro della rigenerazione urbana”. Altro appuntamento da segnalare sabato 25 maggio alle or 15.30 dal titoloLa Psichicità del Marmo” con protagonista Carlo Orsini, impegnato in una lettura che incrocia geologia, antropologia, psicanalisi, decorazione d’interni e panpsichismo, attraverso gli studi di cultura visuale, tradizione buddista e la filosofia della simpoiesi di Emanuele Coccia.

Container percorso sensoriale dell’edizione 2024

Tra le novità più interessanti il tema container, uno dei quattro percorsi sensoriali previsti quest’anno in occasione della quinta edizione della Genova BeDesign Week. I container, acquistati da Afis, main sponsor della manifestazione, sono stati posizionati rispettivamente in piazza San Lorenzo e piazza Matteotti e al loro interno, da oggi fino a domenica, si potranno trovare installazioni di designer. In San Lorenzo, in particolare, i cassoni riprendono il disegno originale delle case presenti nella piazza nel periodo medievale. Container, inoltre, rientra nel tema centrale di quest’anno, il design in movimento e sono stati denominati “Ultimo Viaggio”: Afis infatti intende trasformarli in un’installazione permanente nella propria sede di Cremona.

 

Torna il “Genova Design Award”

Tra le novità il lancio del “Genova Design Award”, rivolto a studi di design, progettisti emergenti, università italiane e internazionali, senza vincoli di età, iscritti singolarmente o in team. Il premio, realizzato in collaborazione con, Camera di Commercio di Genova, Comune Di Genova, Università di Genova, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e la provincia di La Spezia, ADI Liguria, Ordine degli Architetti e DAD, comprende anche il “Paolo Odone Special Award”, premio speciale in ricordo dell’ex presidente della Camera di Commercio di Genova e di Ascom Confcommercio Genova dedicato ai designer emergenti. Il progetto fa parte di un bando del PNRR ed è segnalato attraverso tre totem informativi all’interno del distretto.

Gli appuntamenti del 22 e 23 maggio

Conclusa la cerimonia inaugurale si entra già nel vivo della Genova BeDesign Week 24. Tra le conferenze si segnala oggi la conferenza dal titolo “Architettura Genealogica”, che vedrà protagonista l’architetto Gianluca Peluffo di Peluffo & Partners. L’appuntamento è alle ore 19.30 in piazza San Lorenzo. Per gli Eventi nel Distretto nello Studio Rossetti Arte Contemporanea, in Via Chiabrera 33r, alle ore 18 si celebrano “I Vent’anni di Bacci Pagano “con l’autore Bruno Morchio, Luca Crovi, Laura Guglielmi e Gianni Guasto. Alle 18.30 grande attesa per l’opening della mostra “Forma = Movimento” in piazza Cattaneo 26/B. Tra gli eventi fuori distretto, come già annunciato nei giorni scorsi, l’architetto di fama internazionale Michele De Lucchi aprirà ufficialmente il Design Festival, evento parallelo alla Genova BeDesign Week. Il talk, moderato da Luca Molinari, è in programma alle ore 17.30, nella Sala delle Grida del Palazzo della Borsa. Per l’occasione il fondatore di Amdl Circle, già tra i protagonisti delle correnti di avanguardia nell’architettura e nel design sin dagli anni Settanta, parlerà di progettazione multidisciplinare. Tra gli eventi musicali alle 19 i vinili protagonisti con Dìischibollenti by Sinestesie con Dj Cutsweet e Carola Ottonello al violino. L’appuntamento è dalle 19 in piazza Embriaci.

Domani, giovedì 23 maggio, parte ufficialmente alle 15 uno dei quattro percorsi sensoriali della GBDW 24, Container 01 – “Design in movimento”, con la conferenza dedicata al contenitore inteso come spazio inatteso di riflessione sul ruolo dell’interior design inserito nella quotidianità urbana. Interviene l’architetto Max Dalle Sasse. Alle 15.30 torna uno dei classici appuntamenti della Design Week, la rassegna “Un’ora con Bonora”, una passeggiata insieme allo storico e divulgatore in una parte di Genova meno conosciuta e frequentata di altre, alla scoperta di un ricco patrimonio di arte e di storia. La partecipazione è gratuita. Sempre tra gli eventi nel distretto al via dalle 16 alle 20, in via San Bernardo 23 rosso, il format “Ritratti in un sorso l’aperitivo fotografico che non ti aspetti”, lo scatto di un ritratto personale gratuito. Per gli eventi fuori distretto è in programma alle 16, in piazza San Matteo, la presentazione della pubblicazione “Oltre La Norma – Progettare Per Tutti”, all’interno del tema “Design in movimento” che affronta la relazione dinamica tra il design e il suo impatto sulla società in evoluzione. Saranno presenti i curatori della pubblicazione: Valia Galdi (membro Cpo Oappc Genova), Angela Gambardella (consigliere Oappc Genova e Referente Cpo) e Marco Guarino (vice-presidente Oappc Genova e membro del Comitato Scientifico Di.De). Interverranno: Pierangelo Campodonico (direttore Mu.Ma Genova), Francesca Neonato (agronoma e paesaggista Aiapp), Cristina Polli (architetto e color designer), Elisabetta Schiavone (architetto e founder Soluzioni Emergenti) e Leonardo Tizi (architetto e psicologo ambientale). Alle ore 18,30 parte la rassegna “Le strade dell’arte e del design”, passeggiata con guida per le strade di Genova passando per la cattedrale di San Lorenzo e la chiesa di San Donato. Il percorso prevede anche la visita allo studio Rechiclo che si dedica al recupero creativo e alla galleria d’arte Art Room che valorizza artisti del territorio. In entrambe le location sono ospitati pezzi della collezione Sticki Arredi Creativi. Tra gli appuntamenti musicali, nella chiesa di Santa Maria di Castello, alle 19.30 il concerto Clan Gospel Choir, un viaggio musicale nella Musica afroamericanadi e con Anna Sini e Claudia Sanguineti con la partecipazione di Paolo Roberts e Luca Cresta al pianoforte.

Per il programma completo rimandiamo alla Road Map con tutti gli appuntamenti e info sull’edizione 2024: www.didegenova.it.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here