Filse, al via la nuova piattaforma “Bandi online” dedicata ai privati

Sarà disponibile dal 15 febbraio

È stata presentata ieri, 12 febbraio, la nuova piattaforma “Bandi online” sviluppata da Liguria Digitale in collaborazione con Filse. Al suo interno è stata attivata una sezione pensata e dedicata ai privati e alle famiglie: a partire da giovedì 15 febbraio tramite questo nuovo strumento si potrà presentare le domande per accedere al bando “Nidi gratis”.

La presentazione delle domande sulla piattaforma potrà essere completata utilizzando qualunque dispositivo, da pc, tablet o smartphone, e si potrà anche seguire l’intero iter di approvazione e, successivamente, gestire le necessarie rendicontazioni presentando tutte le ricevute in formato digitale.

Per accedere alla nuova piattaforma, l’utente dovrà andare all’indirizzo https://bandifilse.regione.liguria.it/ e scegliere se continuare la procedura attraverso il proprio browser oppure installando il collegamento alla piattaforma sul proprio dispositivo, ritrovandone così l’icona sullo schermo del proprio device, per un accesso ancora più rapido e diretto.

Per accedere ai bandi, dopo essersi autenticati con spid o carta d’identità elettronica, basterà inserire la propria domanda attraverso una semplice e intuitiva procedura guidata che, una volta compilati tutti i campi necessari, si concluderà con l’invio telematico della domanda stessa. A quel punto l’utente potrà monitorare lo stato d’avanzamento della propria domanda, sempre collegandosi alla piattaforma, attraverso un’interfaccia grafica composta da vari step successivi, che si coloreranno di verde al procedere della pratica stessa.

«La piattaforma Bandi online ha già consentito l’abbattimento del 75% dei tempi di istruttoria – dichiara il presidente di Filse Lorenzo Cuocolo – grazie anche alla sostanziale riduzione degli errori in fase di compilazione delle istanze di contributo. Dalla sua prima applicazione, nel 2012, ha gestito più di 165 bandi per oltre 117mila domande di concessione e altrettante in erogazione, diventando ben presto un esempio virtuoso a livello nazionale tanto da essere proposta come possibile ‘riuso’ per diverse Regioni e molto apprezzata anche dalla Commissione europea per la sua grande flessibilità d’uso e concretezza. Ha permesso la dematerializzazione della procedura di gestione delle agevolazioni, consentendo la sensibile riduzione, in particolare, dei costi per l’invio delle raccomandate cartacee, con un risparmio di oltre 3,4 milioni di euro. È un vero esempio di concreta e importante sinergia tra due società in house di Regione Liguria, come Filse e Liguria Digitale».

«Con questa nuova sezione dedicata a cittadini e famiglie – spiega Enrico Castanini, amministratore unico di Liguria Digitale – tutti potranno individuare con grande facilità i bandi a loro riservati, avendo ora a disposizione un archivio separato rispetto a quelli per le imprese. Ma non soltanto: la nuova sezione permette all’utente di arrivare in pochi clic a comporre la propria domanda di partecipazione al bando, con un risparmio di tempo ma anche con la certezza di aver inserito tutti i documenti necessari al buon esito della procedura. La possibilità di monitorare lo stato d’avanzamento, poi, consente al cittadino di restare informato sull’intero iter, in tempo reale e a colpo d’occhio, grazie a un’interfaccia grafica molto immediata e comprensibile. Ultimo ma non meno importante, con la nuova piattaforma abbattiamo l’utilizzo della carta, permettendo di presentare in formato digitale e direttamente dal proprio pc o smartphone tutte le ricevute necessarie alla rendicontazione delle rette pagate».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here