A Genova la 55° Convention nazionale dell’Associazione italiana sommelier (24-26 novembre)

L'evento, per la prima volta, è aperto al pubblico: in programma dibattiti, iniziative culturali e un tour ai Palazzi dei Rolli in chiave enogastronomica

Da venerdì 24 a domenica 26 novembre 2023 arriva a Genova la Convention nazionale dell’Associazione italiana sommelier 2023, giunta quest’anno alla 55ª edizione. L’evento è organizzato dall’Associazione italiana sommelier con il patrocinio e il sostegno di Regione Liguria, Camera di Commercio e Comune di Genova. L’evento ha inoltre il patrocinio della Commissione europea, del ministero del Turismo e dell’Università di Genova.

Dopo ventidue anni dal Congresso nazionale svoltosi nel 2001 nel capoluogo ligure, l’appuntamento biennale di Ais ritorna a Genova con un format rinnovato: il congresso, infatti, quest’anno si trasforma in una vera e propria convention, per la prima volta aperta al pubblico.

Un contenitore ricco di appuntamenti, dibattiti, itinerari e iniziative legate al tema del “Paesaggio”, il fil rouge della nuova edizione. Ai consueti appuntamenti istituzionali, come la riunione del Consiglio nazionale e l’assemblea dei soci, si alternano degustazioni, visite alla città, iniziative didattiche e culturali dedicate al pubblico di appassionati.

«Il Congresso nazionale di Ais è l’appuntamento più importante della nostra associazione – afferma Sandro Camilli, presidente dell’Associazione italiana sommelier – Quest’anno abbiamo deciso di estenderlo agli appassionati del settore enogastronomico e trasformarlo in una convention aperta a tutti. Il tema centrale del paesaggio legherà tutti gli eventi: dagli incontri divulgativi a quelli di degustazione, fino a toccare gli ambiti artistici. Durante la convention lo esploreremo in tanti modi: con una tavola rotonda dedicata, attraverso una mostra fotografica, con l’istallazione di opere scultoree realizzate appositamente e, ancora, attraverso un tour ideato per l’occasione ai Palazzi dei Rolli e interpretato per l’occasione dalla nota storica dell’arte Federica Spadotto. Il paesaggio è una realtà complessa, laddove ogni veduta è caratterizzata da bellezze naturali e/o di interesse storico, artistico, agricolo o ecologico. L’Italia, definita il Bel Paese, si caratterizza per una moltitudine di paesaggi differenti, ognuno dei quali narra in modo unico storia, geografia, tradizioni, cultura di un determinato luogo. Ma il paesaggio è anche da preservare e tutelare: i cambiamenti climatici con le loro conseguenze hanno messo a nudo la sua fragilità. Sta a noi prendere coscienza del nostro impatto sul pianeta e prendercene cura. Il messaggio che parte dalla convention di Genova è quello che dobbiamo ritrovare l’armonia con noi stessi, con i nostri simili, con la natura e con la nostra storia e che il paesaggio può essere uno straordinario elemento di sintesi di queste dimensioni».

In queste tre giornate, Genova diventa teatro di importanti eventi per la valorizzazione delle eccellenze e le tipicità territoriali. La giornata iniziale di venerdì 24 novembre è dedicata agli addetti ai lavori e alle scuole, con la riunione del Consiglio nazionale e l’incontro dedicato agli studenti dal titolo “Il bere consapevole”.

Sabato 25 novembre, dopo l’assemblea dei soci riservata al pubblico di settore, è invece in programma la tavola rotonda “Paesaggio e cambiamenti climatici” in cui si riflette su temi come ecosostenibilità e cambiamenti climatici, le cui conseguenze hanno messo a nudo la fragilità del paesaggio. La tavola rotonda, in programma alle ore 11 a Palazzo Ducale, vede la partecipazione di nomi di grande rilievo, tra cui l’esploratore Alex Bellini, il climatologo di fama internazionale Luca Mercalli, lo scrittore e paesaggista Antonio Perazzi e molti altri.

Sempre sabato 25 novembre è in programma un’originale visita ai Palazzi dei Rolli in chiave enogastronomica, in cui il pubblico, condotto da esperte guide, può visitare le meravigliose dimore storiche genovesi sempre attraverso il fil rouge del “paesaggio” e assaggiare in anteprima 22 tra le Gemme di Vitae, i vini che rappresentano un’accurata selezione delle eccellenze italiane, contenute nella Guida Vitae 2024.

Nell’ultima giornata di Convention, domenica 26 novembre, è prevista invece la finale pubblica del miglior sommelier d’Italia – premio Trentodoc, il concorso organizzato da Ais in collaborazione con l’Istituto Trentodoc. Dopo la semifinale a porte chiuse in programma il giorno precedente, la finale alla presenza del pubblico si terrà a bordo di Msc World Europa, la nuova ammiraglia “green” di Msc Crociere alimentata a gnl (gas naturale liquefatto), l’unità più grande mai costruita in Europa nonché la più avanzata al mondo dal punto di vista tecnologico e ambientale.

Nel corso dei tre giorni non mancano le experience enogastronomiche, in cui il pubblico può immergersi nel fascino cittadino del centro storico e della fitta trama dei suggestivi caruggi, “andando per botteghe” senza tempo. Inoltre, nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 novembre, dalle 10 alle 19, nel loggiato di Palazzo Ducale viene allestito il Village Eccellenze di Liguria, in collaborazione con Camera di Commercio e Comune di Genova, in cui si possono degustare alcune tra le eccellenze enogastronomiche del territorio ligure.

Info e prenotazioni qui.

Programma completo

 

Venerdì 24 novembre

Ore 9.30 – Progetto istruzione e cultura
“Il bere consapevole” Awareness – Il vino e i giovani.
Incontro con gli studenti delle scuole superiori tenuto da Sandro Camilli, presidente Associazione Italiana Sommelier, Giuseppe Marini, medico, sommelier e relatore Ais

Ore 15.30 – Sala di Rappresentanza di Palazzo Tursi
Riunione del Consiglio Nazionale

Sabato 25 novembre

Ore 9 – Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale
Assemblea dei soci e relazione del presidente Nazionale

Dalle ore 10 alle ore 19 – Palazzo Ducale Il Loggiato
Village. Eccellenze di Liguria

Dalle ore 10 alle ore 16
Itinerario 1. Visita guidata ai Palazzi dei Rolli in chiave enogastronomica, in cui il pubblico, condotto da esperte guide, può visitare le meravigliose dimore storiche genovesi sempre attraverso il fil rouge del “paesaggio” e assaggiare in anteprima 22 tra le Gemme di Vitae, i vini che rappresentano un’accurata selezione delle eccellenze italiane, contenute nella Guida Vitae 2024. I Palazzi interessati sono: Palazzo della Meridiana, Palazzo Lomellino, Palazzo Pallavicino e Palazzo Tobia Pallavicino.
Itinerario 2. Le botteghe storiche.
Visite guidate prenotabili online.

Ore 10.45
Il succo del discorso. Momento dedicato all’arte.

Ore 11 – Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale
Tavola Rotonda “Paesaggio e cambiamenti climatici”.
Intervengono il presidente nazionale di Ais Sandro Camilli, il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, il sindaco di Genova Marco Bucci, l’Università di Genova rappresentata da Adriana Ghersi. Ospiti: Luca Mercalli, climatologo, Antonio Perazzi, scrittore e paesaggista, Ettore Prandini di Coldiretti, Alex Bellini, esploratore, Mario Faro (Radice Pura) Storytelling esoterismo e i cambiamenti climatici. Modera l’incontro Luciano Ferraro, giornalista del Corriere della sera.

Ore 12.30
Consegna Premio Bonaventura Maschio.

Ore 18 – Sala Auditorium E. Montale
Mostra fotografica Wine Photo Experience
– Mediterraneo
– Un mondo intorno al vino
Patrocinato da Fiaf e Ulf

Ore 18.30 – Sala Auditorium E. Montale
Concerto a cura del Conservatorio Paganini di Genova

Ore 20.30 Cena di Gala presso la Sala delle Grida del Palazzo della Borsa a cura di Genova Gourmet.

Domenica 26 novembre

Ore 10.45 – Nave Msc Crociere
Finale pubblica del Concorso Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc

Dalle ore 10 alle ore 19 – Palazzo Ducale Il Loggiato
Village. Eccellenze di Liguria

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here