GenovaJeans: fino a domenica 100 eventi per un viaggio circolare alla scoperta del capo icona

In 40 location tra le vie del jeans - via Pré, via del Campo, Fossatello, Banchi - e l'area della Darsena

È iniziata ufficialmente l’edizione 2023 di GenovaJeans che si snoderà fino a domenica 8 ottobre con 100 eventi in 40 location tra la ‘via del jeans’ (via Pré – via del Campo – Fossatello – Banchi) e l’area della Darsena.

L’inaugurazione si è svolta ieri pomeriggio nella biblioteca universitaria di via Balbi, . Presenti il sindaco di Genova Marco Bucci, il prefetto di Genova Renato Franceschelli, il curatore generale di GenovaJeans Anna Orlando e il presidente del Comitato Promotore di GenovaJeans Manuela Arata. Madrina della quattro giorni dedicata al jeans Rosita Missoni, presente questo pomeriggio in sala.

GenovaJeans prende forma attraverso la creazione di una community formata da 30 realtà uniche nel loro genere.

Un viaggio circolare alla scoperta di un percorso che porta dall’ideazione alla creazione del jeans, dall’ingrediente al capo finito e viceversa. Presentati sotto forma di esposizione collettive all’interno di location storiche e di valore culturale nel cuore della città, GenovaJeans rappresenta tre dimensioni. I brand heritage, che esplorano storia, evoluzione e best practices di questo capo icona, sono ospitati all’interno della biblioteca universitaria e includono BlueBlanket Division, Blue Of A Kind, Diesel, IMIJT35020 By Canova, Incotex Blue Division, Mud Jeans, Pepe Jeans, Roy Roger’s, Stefano Chiassai e Tela Genova.

I nuovi creativi, designer di nuova generazione che hanno adottato innovative strategie di eco design per la creazione di jeans smart, sono presenti all’interno dell’edificio Metelino in zona Darsena e vedono la partecipazione di Andrea Grossi, Gilberto Calzolari, Gimmijeans, Jeanne Friot, Marcello Pipitone with Albiate 1830, Ksenia Schnaider, Patine, Regenesi, The Blue Suit with Roica™ by Asahi Kasei e Zerobarracento.

La filiera produttiva, composta da aziende icone della catena di fornitura e del valore del jeans, che rappresentano la maggior parte dei passaggi della produzione, è formata da Albiate 1830 – Albini Group, Cadica, Candiani Denim, Circulose®, Officina39, Pure Denim with Bemberg™ By Asahi Kasei, Soko Chimica, Tencel™, Tonello, YKK Italia ed è ospitata all’interno dell’ex Oratorio di San Tommaso.

Alla biblioteca universitaria, hub principale di GenovaJeans, vanno in scena l’educazione e l’informazione, attraverso dieci talk che coinvolgono esperti nazionali e internazionali su temi di attualità e interesse: l’innovazione e l’eco-design nel jeans per un consumatore più consapevole, le nuove normative che lanciano sfide alle aziende per il fine vita dei propri prodotti, un focus sulla Carta dei diritti fondamentali degli Oceani partita da Genova ed approdata all’Onu lo scorso settembre fino al futuro del jeans. I temi saranno approfonditi da esperti di riferimento del settore, come: Adriano Goldschmied, considerato il maestro del jeans; Adriana Galijasevic, Founder & ceo di Cocircular Lab; CaterinaTonda, RTW Sustainable Development Manager at Kering Material Innovation Lab e Jonathan Celestial Risher, Senior Woman Designer Tommy Jeans e Senior Designer allround per Daily Paper.

Oggi, venerdì 6 ottobre, dalle 14.45 alle 15.45, il primo talk sull’innovazione e l’ecodesign nel Jeans.

14.45 – 15.54  L’innovazione e l’ecodesign nel jeans per un consumatore più consapevole

La tavola rotonda e le presentazioni delle imprese ha da un lato l’obiettivo di ampliare la conoscenza del consumatore in marito alle nuove tecnologie e alle best practices sviluppate nella filiera tessile del jeans per una maggiore consapevolezza in fase di acquisto, dall’altro rendere il consumatore proattivo nella filiera grazie ai nuovi modelli di mercato sostenibili e circolari in coerenza rispetto ai regolamenti in via di definizione sull’Espr Ecodesign for sustainabile products.

(lingua italiana, simultanea in inglese)

Modera: Mauro Sampellegrini (Research & Innovation Manager SMI)
Intervengono: Fabio Tamburini (Albini Group – Soluzioni sostenibili nel cotone); Simon Giuliani (Candiani – Il Jeans nell’economia circolare); Cinzia Provenzi (Assyst – La virtualizzazione come driver per la sostenibilità); Ivan Romano (Sei Laser – La fotonica nei Jeans); Raffaele Cinaglia (Csolution – La tracciabilità: del processo al consumatore).

Altri appuntamenti di venerdì 6:

16 – 16.45 Ricerca e sviluppo di Roy Roger’s raccontanti da Giulio Biondi e Antonio Di Battista

Modera: Maria Cristina Pavarini (The Spin-Off – Senior editor)
Intervengono: Guido Biondi (Roy Roger’s – Creative director); Antonio Di Battista (Research and development Roy Roger’s, Founder Blue Blanket Jeans.

17 – 17.45 L’Epr tessile: quali sfide per moda e jeans?  La nuova normativa europea presto entrerà in vigore e chiederà alle aziende di farsi carico del fine vita dei propri prodotti. Retex.Green ne parla agli addetti ai lavori e ai consumatori.
(lingua italiano, simultanea in inglese)

Modera: Maria Cristina Pavarini (The Spin-Off – Senior editor)
Interviene: Mauro Chezzi (Deputy director Sistema Modal Italia)

18 – 19 Beyond Blue: Waves of change  Conversazione sull’oro blu contemporaneo: dalla redazione della Carta dei diritti fondamentali degli Oceani partita da Genova e approdata all’ONU lo scorso settembre, alla ricerca incessante con risultati concreti e misurabili dell’industria per ridurre in maniera significativa impatti e utilizzo.
(lingua italiano, simultanea in inglese)

Modera: Manuela Arata (Presidente del Comitato promotore di GenovaJeans)
Intervengono: Antonio Di Natale (biologo marino – expert of Ocean matters Comune di Genova – Team of specialists on enviromental Social & Governance traceability of Sustainable vlaue chains uncefact – ONU); Alberto Lucchin (Marketing & Sustainability manager – Tonello); Matteo Urbini (Managing director – Soko Chimica)

Sabato 7 ottobre

10 – 11 “Da rifiuti tessile a capo di moda”, la rigenerazione delle fibre tessili tra bisogno di sostenibilità e innovazione: l’economia circolare come strumento tecnico

(lingua italiano, simultanea in inglese)

Modera: Luca Costi (segretario Confartigianato Liguria)

Intervengono: Marco Benedetti (R&D GreenEvo); AndreaBanveduti (assessore allo Sviluppo economico di Regione Liguria); MatteoCampora (assessore all’Ambiente e ai Rifiuti del Comune di Genova); FrancoFloris (presidente Gees Recycling); Fiorella Ghignone (Liapull, presidente Confartigianato Moda Genova); Daniele Gizzi (responsabile nazionale ambiente ed economia circolare di Confartigianato Imprese – VDC); MaelaMandelli ( Pure Waste – Finlandia); Giovanni Battista Raggi (presidente Amiu Genova)

11 – 11.45 Jeans responsabile, materiali di nuova generazione business models

(lingua italiano, simultanea in inglese)

Conversazione tra Caterina Tonda (RTW Sustainable development manager at Kering Material Innovation lab) e Giusy Bettoni (Founder & ceo Class)

12 – 13 Future of Jeans Join us as we explore the dynamic and transformative landscape of jeans in the 21st century. Together we will uncover strategies and innovations that will drive positive change and inspire a more conscious approach to denim production and consumption.

(lingua inglese, simultanea in italiano)

Modera: Adriana Galijasevic (founder & ceo Cocircular Lab)

Intervengono: Angela Antolini (director marketing & communication Cradle to Cradle Products innovetion institute; Lorenzo Albrighi (co-CEO & founder of SPIN.FASHION – intervento da remote); Caterina Tonda (RTW Sustainable development manager at Kering Material Innovation lab); Walden Lam (co.founder at Unspun – intervento da remote)

14.30 – 15.15 Rischi capitali – I paradossi dell’informazione sulla sostenibilità

(lingua italiana, simultanea in inglese)

Conversazione tra DanieleMoretti (vicedirettore editoriale Sky Tg24) e Giusy Bettoni (Founder & ceo Class)

15.30 – 16.15 BlueTailoring: il denim sotto una nuova luce. Dove ricerca, stile, artigianalità e tecnologia si incontrano

(lingua italiana, simultanea in inglese)

Modera: Manuela Arata (Presidente del Comitato promotore di GenovaJeans)

Intervengono: StefanoChiassai (founder & creative director – Studio Chiassai); CorinnaChiassai ( designer director – Studio Chiassai)

Domenica 8 ottobre

14.30 – 15.30 Transformation, una collezione di tessuti jeans provenienti da tutto il mondo trattati con la Better Chemistry di Rudolf e trasformati in una collezione di capi versatili, divertenti, inaspettati grazie alla visione stilistica di Jonathan Christopher Celestial Risher. Questo workshop racconterà, ma soprattutto condividerà concretamente la collezione nata da questa incredibile collaborazione insieme alla loro visione che permette di creare una moda Jeans che sia sì divertente ed eclettica ma, soprattutto, responsabile.

(lingua italiana, simultanea in inglese)

Modera: Barbara Gnutti (ambasciatrice italiana di The Woman in Denim)

Intervengono: Alberto de Conti (Head of Rudolph Hub 1922) e Jonathan Celestial Risher (Senior woman designer Tommy Jeans e senior designer allround per Daily Paper).

GenovaJeans nasce da un progetto di Manuela Arata, attuale presidente del Comitato Promotore. L’evento è prodotto dal Comune di Genova, che ne ha affidato la curatela generale ad Anna Orlando. È promosso con Regione Liguria, è realizzato con il supporto e la collaborazione di Ita – Italian Trade Agency e gode dei patrocini di Camera Nazionale della Moda Italiana, Smi – Sistema Moda Italia, Milano Unica e Piattaforma Sistema Formativo Moda, oltre a quelli di Cna Federmoda, Confartigianato ed Enit – Agenzia Nazionale del Turismo. GenovaJeans ha come partner, tra gli altri, Camera di Commercio di Genova, Candiani, Centro Studi Grande Milano, Ett, Sagep, Amiu Genova, Humana People to People, Farmacie Comunali Genovesi e Amt.  I manichini delle esposizioni collettive sono forniti da La Rosa.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here