Redelfi, valore della produzione +326% nel primo semestre 2023

Risultato netto consolidato pari a 1,37 milioni

Il valore della produzione di Redelfi al 30 giugno 2023 è pari a 4,19 milioni di euro e registra pertanto una crescita del 326% rispetto al 30 giugno 2022 (1,28 milioni), risultato è ascrivibile per 3,12 milioni alla b.u. Green. È quanto emerge dalla relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2023 approvata dal consiglio di amministrazione della società.

L’ebitda è pari a 1,78 milioni, in crescita rispetto al 30.06.2022 (euro 26 migliaia); l’ebitda margin è 43,13%, l’ebit è pari a 1,57 milioni, in crescita rispetto al 30.06.2022 (euro -0,2 milioni), il risultato netto consolidato è pari a 1,37 milioni, in crescita rispetto al 30.06.2022 (euro -0,8 milioni). La posizione finanziaria netta è pari a 3 milioni (rispetto a 0,6 milioni al 31.12.2022 e a 1,3 milioni, cash positive, al 30.06.2022)

“I risultati economico-finanziari del gruppo relativi al primo semestre dell’esercizio 2023, considerando le proiezioni sul fine anno – si legge in una nota della società – mostrano una situazione positiva e in crescita rispetto a quanto ipotizzato nelle guidance del Piano Industriale condiviso con il mercato nel novembre 2022 e che verrà dunque aggiornato anche alla luce di quanto comunicato lo scorso 21 agosto 2023. L’evoluzione prevedibile della gestione vede quale protagonista la B.U. Green, la cui rilevanza in termini economici all’interno del Gruppo è divenuta, con il semestre appena trascorso, fortemente preponderante e rimarrà tale anche per il futuro”.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati presentati e della direzione che il Gruppo sta prendendo – dichiara Davide Sommariva, presidente del consiglio di amministrazione della società –. Durante questi mesi abbiamo perseguito gli obiettivi che ci eravamo prefissati raggiungendo importanti milestones che hanno agevolato l’accelerazione della Business Unit Green, cuore pulsante e motore del nostro gruppo. Siamo confidenti di poter dare ulteriori soddisfazioni ai nostri azionisti”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here