Parco di Portofino, Regione Liguria: «Resta valida la perimetrazione del Parco regionale»

I provvedimenti ministeriali che hanno ampliato l'estensione del Parco e la nomina dei componenti del relativo Comitato di gestione sono da intendersi ancora annullati

Parco di Portofino, Regione Liguria: «Resta valida la perimetrazione del Parco regionale»

La perimetrazione del Parco di Portofino resta quella individuata dal parco regionale e, quindi, ridotta rispetto alla proposta avanzata dal ministero della Transizione ecologica.

Lo ribadisce la Regione Liguria informando che i provvedimenti ministeriali con i quali è stata disposta la perimetrazione provvisoria del Parco nazionale di Portofino (avente un’estensione di circa 5.000 ettari ripartiti tra i Comuni di Recco, Avegno, Tribogna, Cicagna, Rapallo, Portofino, Santa Margherita Ligure, Chiavari e Zoagli) e la nomina dei componenti del relativo Comitato di gestione sono da intendersi ancora annullati in forza delle sentenze del Tar Liguria del 22 marzo 2022.

I provvedimenti di perimetrazione provvisoria e di nomina dei componenti del Comitato di gestione sono stati annullati da otto distinte sentenze del Tar Liguria, relative ad altrettanti autonomi ricorsi proposti dai suddetti Comuni e dalla Regione Liguria.

Al momento il Consiglio di Stato ha annullato soltanto le sentenze con le quali il Tar Liguria aveva accolto i ricorsi dei Comuni di Santa Margherita Ligure, Recco e Portofino.
Pertanto i provvedimenti ministeriali in questione torneranno a essere validi ed efficaci soltanto quando il Consiglio di Stato annullerà tutte le sentenze del Tar Liguria che detti provvedimenti hanno annullato.

«Fino ad allora − sottolinea il comunicato diffuso dalla Regione Liguria − continuerà ad essere valida ed efficace la precedente e meno estesa perimetrazione del Parco regionale di Portofino».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.