Terziario donna e giovani Confcommercio: convegno su imprenditoria femminile, giovani e startup

L'evento è in programma lunedì 21 novembre alle 17 a palazzo della Borsa di Genova

Terziario donna e giovani Confcommercio: convegno su imprenditoria femminile, giovani e startup

Imprenditoria femminile, giovani, startup genovesi e sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali legate al welfare socio-culturale: sono questi i temi portanti del percorso di sostegno imprenditoriale attivato da Terziario Donna Confcommercio Genova, con il contributo di Camera di Commercio di Genova, il patrocinio di Regione Liguria e Comune di Genova e in collaborazione con Università di Genova e Banca d’Italia, al fianco del gruppo Giovani Confcommercio Genova e di Confcommercio Startup Genova.

Un progetto che verrà presentato all’interno del convegno “Genova è un Patrimonio: cultura, donne, giovani, startup. La sfida del futuro” in programma lunedì 21 novembre alle 17 alla sala delle Grida del palazzo della Borsa di Genova e che prevede l’attivazione, a partire da febbraio 2023, di diversi percorsi informativi rivolti a imprenditrici e giovani.

«L’obiettivo − spiega Luisa Cecchi Famiglietti, presidente Terziario Donna Confcommercio Genova − è rendere protagonisti del rinnovamento e dell’innovazione imprenditrici e giovani imprenditori in un contesto, quello attuale, in cui la complessità dei mercati e i nuovi scenari dell’economia globalizzata impongono cambi di paradigma e  progettualità condivise. Occorre poi attivare un cambio di paradigma nel fare impresa, stimolando l’avvio di iniziative imprenditoriali legate al welfare socio-culturale e intendendo la cultura come fattore in grado di produrre un alto valore aggiunto per lo sviluppo sociale ed economico della comunità».

Il programma che verrà attivato è gratuito e si articolerà lungo diversi percorsi, realizzati in collaborazione con l’Università di Genova, Banca d’Italia e Camera di Commercio.

Un ricco insieme di laboratori per dare impulso alla creazione di nuove competenze e progettualità, legando l’imprenditoria femminile e giovanile alla cultura, al territorio e alle nuove tecnologie, toccando molti temi: le opportunità dell’impresa familiare, focus sulla società benefit, la soluzione della crisi d’impresa ma anche percorsi di alfabetizzazione finanziaria e il supporto, grazie agli strumenti di Camera di Commercio, di finanziamenti, dati e aggiornamenti dall’Osservatorio sullo stato dell’imprenditoria femminile e giovanile.

Un progetto volto, nel lungo periodo, ad alimentare una rete in grado di fronteggiare le sfide necessarie per sostenere la cultura e l’imprenditoria femminile, anche attraverso il coinvolgimento di interlocutori pubblici e privati impegnati in un percorso di co-progettazione delle politiche per lo sviluppo dei territori, passando anche dalla rigenerazione urbana delle città.

Riflessioni e obiettivi che verranno approfonditi nel convegno del 21 novembre al palazzo della Borsa, con molti ospiti presenti e il racconto di case histories di rilievo sul tema, tra cui: Chris Richmond Nzi, fondatore di Mygrants, startup innovativa che attraverso il microlearning fa emergere le competenze di migranti, rifugiati e richiedenti asilo; Barbara Bertoni, direttore commerciale di Imago, l’editore italiano specializzato nella restituzione moderna del grande e antico patrimonio librario manoscritto; Francesca Monaco, co-founder di Themoirè, progetto nato a Milano con l’obiettivo di creare un marchio col minor impatto ambientale possibile, etico ed eco-friendly.

Di seguito il programma dettagliato del convegno

Saluti istituzionali:

Paolo Odone – presidente Confcommercio – Ge

Luigi Attanasio – presidente Camera di Commercio di Genova

Saluti:

Luisa Cecchi Famiglietti – presidente Terziario Donna – Ge;

Anna Lapini – presidente Nazionale Terziario Donna;

Raffaella Bruzzone – Camera di Commercio – Azienda Speciale WTG Genova;

Daniela Palumbo – direttrice Banca D’Italia – sede di Genova;

Simonetta Ronco – docente di Diritto Commerciale – Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Genova.

 

Panel 1 – Cultura e imprenditoria

Chair: Mario Mascia – assessore allo sviluppo economico e al lavoro del Comune di Genova;

Luisa Cecchi Famiglietti – presidente Gruppo Terziario Donna – Genova;

Roberta Caragnano – segretario generale degli Stati Generali del Patrimonio Italiano e Prof.ssa Università Lumsa – Roma;

Barbara Bertoni – direttore commerciale Imago srl- Rimini;

Fosca Basso – founder & ceo Humana Vox – Genova- presidente associazione startup Confcommercio.

 

Panel 2 – Politiche integrate per lo sviluppo della città

Chair: Davide Falteri – consigliere delegato in materia di nuovi insediamenti aziendali sul territorio del Comune di Genova;

Daniele Pallavicini – presidente Gruppo Giovani Imprenditori – Genova;

Valeria Maione, economista – vicepresidente Creis – da oltre 20 anni impegnata negli organismi di garanzia – Genova;

Francesca Monaco – co-founder Themoirè – Milano;

Enrico Costa – Ceis – Genova;

Chris Richmond Nzi, co-founder Mygrants startup – Bologna.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.