Questa mattina, nel salone di rappresentanza di Palazzo Tursi è stata presentata l’ottava edizione del Master in Geomatica Marina per l’Idrografia alla presenza del sindaco Marco Bucci, della prorettrice Vicaria dell’Università di Genova Nicoletta Dacrema e del direttore dell’Istituto Idrografico della Marina Contrammiraglio Massimiliano Nannini.

L’iniziativa mette la città di Genova al centro di un’attività formativa di risonanza internazionale, fortemente legata al mare e alle attività propedeutiche al suo impiego sostenibile e sicuro, dove la sinergia tra l’Istituto Idrografico della Marina e l’Università di Genova, ha portato a una offerta didattica di alta formazione finalizzata sia a formare i futuri Ufficiali Idrografi della Marina Militare e sia a fornire la possibilità a frequentatori non militari di ottenere una specializzazione utile per molteplici occasioni lavorative nei settori pubblici e privati a livello nazionale e internazionale a forte connotato marittimo.

Alle 7 precedenti edizioni hanno partecipato oltre 70 frequentatori, attraendo un numero sempre crescente di studenti italiani e stranieri, tra militari e civili, interessati ad acquisire gli strumenti teorici e pratici per padroneggiare la materia e inserirsi nell’ambito lavorativo.

Dalla sua prima edizione, svolta nel 2003, questa proposta di alta formazione è divenuta una vera componente di eccellenza, essendo anche l’unico percorso di specializzazione italiano propedeutico al conseguimento, oltre al titolo del master, anche del brevetto internazionale di Idrografo di categoria “A”, quest’ultimo rilasciato dopo aver svolto 24 mesi effettivi di attività idro-oceanografiche a bordo e a terra dopo la fine del corso.

«L’Università di Genova è a tutti gli effetti l’Università del mare – sottolinea la prorettrice vicaria Nicoletta Dacrema – il futuro di Genova risiede nella rivalutazione del suo legame storico con il mare. Riscoprire il passato per affacciarsi al domani con una visione a 360 gradi sul mare: dalla laurea triennale, al dottorato al master è questo che l’Ateneo si propone di fare, dando il suo contributo fondamentale con un’ampia offerta formativa multidisciplinare legata al mondo marino e marittimo. I nostri corsi, infatti, sono pensati non solo per studiare il mare ma anche per vivere il mare in ogni sua sfumatura».

Le passate edizioni hanno visto un’elevatissima percentuale di collocamento nel mondo del lavoro dei giovani frequentatori, ciò anche grazie al riconoscimento internazionale di cui gode il percorso formativo in quanto conforme agli standard dettati dall’International Hydrographic Organization (Iho) che ne fanno un corso unico nel suo genere nel panorama formativo nazionale. I frequentatori non militari hanno infatti potuto conseguire una specializzazione che ha fornito loro molteplici occasioni lavorative nei settori pubblici e privati a livello nazionale e internazionale a forte connotato marittimo.

«Lo stretto rapporto tra Genova e il mare si concretizza in un’eccellenza come l’Istituto Idrografico della Marina Militare – dichiara il Sindaco di Genova Marco Bucci – all’inizio di un nuovo anno accademico non possiamo che essere orgogliosi di poter vantare, nella già ampia offerta di formazione superiore della nostra Università, anche un corso di così alto livello, di importanza nazionale ed internazionale con un’altissima percentuale di collocamento di coloro che finiscono il percorso di studio. Salutiamo con gioia questo nuovo anno accademico. Come tutti i giovani che studiano e studieranno a Genova, anche chi frequenterà questo master, porterà sempre la nostra città nel cuore anche se la destinazione lavorativa sarà differente».

«L’Istituto Idrografico della Marina, organo cartografico dello Stato e centro di eccellenza in ambito mondiale nel campo della ricerca oceanografica-idrografica e nella produzione di documentazione nautica, da sempre attribuisce una fondamentale importanza alla formazione del personale militare e civile nel campo idro-oceanografico – sono le parole del direttore dell’Istituto Idrografico, Contrammiraglio Massimiliano Nannini – prova ne è la stretta collaborazione istituita con l’Università di Genova nel campo della formazione da oltre venti anni. Questo corso, oggi erogato in strettissima sinergia con l’Università di Genova, è unico del suo genere in Italia a godere sin dal 1986 della più alta certificazione internazionale rilasciata dall’Ibsc, International advisory Board on Standards of Competence, per il successivo riconoscimento del titolo di “Category A Hydrographic Surveyor”».

L’ottava edizione del Master con avvio il prossimo 10 novembre, metterà a disposizione 20 posti dei quali circa la metà verranno assegnati a ufficiali delle Marine di diverse nazioni.

Molte entità sia pubbliche che private, hanno già espresso elevato interesse per il rinnovo di questa iniziativa con le quali si stanno concretizzando attività di supporto in termini di patrocinio, offerte di borse di studio e la possibilità di stage formativi in azienda.

Il Master in Geomatica Marina per l’idrografia è caratterizzato da un costante rapporto fra ricerca e didattica, qualificazione dei docenti e reputazione scientifica/didattica degli Enti promotori (Istituto Idrografico della Marina e Università di Genova). Non ultimo, il corso prevede l’opportunità di poter svolgere attività pratiche e tirocini, oltre che presso lo stesso Istituto Idrografico, anche sulle unità idro-oceanografiche della Marina Militare.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.