Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso di Italia Nostra onlus contro il ministero dei Beni Culturali e l’Ente Ospedaliero Ospedali Galliera per la riforma del decreto di vincolo indiretto a tutela dell’intera area del complesso ospedaliero e delle strade circostanti. Lo si legge in una nota dell’associazione.

I giudici amministrativi hanno censurato la precedente sentenza del Tar Liguria affermando che già il ricorso di primo grado fosse ammissibile e che le prescrizioni contenute nel decreto impugnato, emanato nel 2017, non raggiungono l’obiettivo prefissato: la realizzazione dello scopo “avrebbe presupposto lo svolgimento di un’accurata attività istruttoria mediante analisi visive puntuali e dettagliate in cui devono essere considerati: la posizione e la distanza dell’osservatore, i piani visivi, i coni visivi, le barriere visive, gli elementi di disturbo visivo”.

Il presidente della Sezione di Genova, Vincenzo Lagomarsino, commenta così la sentenza: «Il Consiglio di Stato conferma la bontà delle nostre tesi che da anni portiamo avanti a tutela dello storico complesso monumentale dell’ospedale Galliera e delle sue aree verdi che vanno conservate e protette. Alla luce di questa sentenza ci aspettiamo uno stop delle procedure di gara, incautamente bandite su un progetto definitivo ancora sub iudice, per il nuovo ospedale da parte del Galliera e un nuovo provvedimento di maggior tutela da parte del Mibac».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.