La presentazione del progetto “La mia metropolitana”

Coop Liguria, Hitachi, Terna e Tim sono le prime quattro aziende a sponsorizzare altrettante stazioni della metro di Genova, rispettivamente Dinegro, De Ferrari, Sarzano e Brignole, nell’ambito del progetto “La mia metropolitana”, promosso da Comune e Amt per la valorizzazione delle otto stazioni genovesi.

Oltre ad avere una veste nuova, con iniziative di sponsorizzazione lasciate alla libera creatività delle singole aziende, le quattro stazioni cambieranno anche nome: si chiameranno Brignole/Tim, Dinegro/Coop Liguria, De Ferrari/Hitachi, Sarzano/Terna. I primi interventi inizieranno entro la fine di settembre, per Natale si potrebbe già ammirare il look rinnovato delle quattro stazioni: l’allestimento, in funzione delle singole strategie di comunicazione, riguarderà la pellicolatura delle pareti della stazione, delle scale mobili, l’utilizzo di retro-illuminati o di altri supporti già presenti in stazione. Compresi anche la personalizzazione di un bus e di una carrozza della metro.

«Prendendo spunto da ciò che accade in altre grandi città europee, anche a Genova abbiamo voluto valorizzare la nostra metropolitana, mezzo su cui viaggiano ogni anno oltre 14 milioni di passeggeri − commenta Marco Beltrami, amministratore unico di Amt − Possiamo definire questo progetto “win-win”, perché, da un lato, dà l’opportunità allo sponsor di comunicare a un grande numero di cittadini, conferendo un nuovo look alla stazione e personalizzandola con il proprio marchio; dall’altro, l’amministrazione e l’azienda Amt valorizzano le stazioni rendendole originali e interessanti, trasformandole anche in un luogo di attrazione».

I numeri della metropolitana di Genova

14,4 milioni di passeggeri all’anno
40 mila passeggeri al giorno
7,2 km di linea
25 treni
8 stazioni

«Un’operazione che dimostra quanto Genova sia diventata attrattiva in questi ultimi anni − sottolinea l’assessore alla Mobilità del Comune di Genova Matteo Campora − E che ci permette di riqualificare le nostre fermate della metro e di migliorare il servizio».

L’obiettivo ora è trovare nuovi sponsor per completare il progetto sulle stazioni rimanenti, ma non solo: «Due sponsor arriveranno, mancano sei stazioni da coprire − ricorda Beltrami − Mi piacerebbe allargare questa iniziativa anche ad altri tipi di stazioni e mezzi, penso per esempio ai tanti impianti verticali che abbiamo in città».

Le quattro aziende hanno investito complessivamente 260 mila euro per la sponsorizzazione annuale. A queste risorse si aggiungono i singoli investimenti delle per il progetto “La mia metropolitana”.

Intanto il 17 agosto si è chiusa la gara per le opere di prolungamento della metropolitana verso il Polcevera e verso piazza Martinez e Terralba: «Puntiamo a concludere gli affidamenti entro fine anno − spiega Campora − Per poi iniziare a lavorare nel 2021 sul prolungamento. Nel contempo chiederemo al governo, anche attraverso il Recovery Fund, di poter ulteriormente prolungare la metropolitana. Stiamo già lavorando con progettazioni su Pallavicini, quindi parliamo del quartiere di Rivarolo, ma si sta pensando anche a una linea su Sampierdarena».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.