Poco mosse le borse europee, frenate dal Covid, dalle difficoltà nella distribuzione dei vaccini e dai dubbi sulla ripresa economica. I listini hanno comunque chiuso in moderato rialzo, tranne Londra (-0,22%). Parigi segna +0,1%, Francoforte +0,44%. Protagonista della giornata è stata Stellantis , esordiente a Milano (+7,57%) e a Parigi (+7,2%). Ftse Italia All Share +0,38%, Ftse Mib +0,53%, Ftse Aim Italia +0,40%. Poco mosso lo spread Bbtp/Bund, attestato su 116 punti (variazione +0,16%, rendimento Btp 10 anni +0,60%, rendimento Bund 10 anni -0,55%.

A Piazza Affari il successo di Stellantis, che ha raggiunto una capitalizzazione di 42,2 miliardi (seconda soltanto a Enel) ha comportato un netto rialzo per il suo maggior azionista Exor (+2,64%). Enel è stata penalizzata (-3,09%) dallo stacco dell’acconto sul dividendo 2021.

Sul mercato valutario, l’euro arretra a 1,2075 dollari (da 1,2097) rimane a 0,889 nei confronti della sterlina e vale 125,21 yen (125,74).

Petrolio in lieve flessione a 54,9 dollari al barile (-0,3%) nella consegna marzo del Brent e a 52,3 dollari (-0,1%) nel Wti di febbraio.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.