Verrà presentato il 16 novembre al Salone Orientamenti il percorso didattico che l’Associazione Open Genova ha intrapreso con i giovani allievi del Centro Nazionale Opere Salesiane – formazione e aggiornamento professionale di Sampierdarena dopo il premio per l’originalità del progetto “Orientamento scolastico online”, presentato al concorso di idee Partecipa digitale (nella foto di apertura Christian Bensi e Gianluca Salmonese vincitori del premio Under 30 Partecipa Digitale 2017).

L’appuntamento sarà alle 14.30.

Per Open Genova questa è una novità assoluta, è la prima volta che l’associazione, fondata 5 anni fa da un gruppo di appassionati e dedicata a divulgazione digitale, monitoraggio civico e partecipazione con nuovi strumenti, prende ufficialmente parte ad un percorso didattico basato su competenze trasversali in chiave digitale affiancando senza sostituire i più classici e conosciuti percorsi sul robotica e coding.

«La risposta degli studenti è stata già molto positiva – dice il presidente di Open Genova Enrico Alletto – ma la collaborazione con gli insegnanti è per noi fondamentale. Orientamenti è un punto di partenza, per rispondere a diverse richieste a partire dal 2018 aumenteremo l’impegno sulla scuola digitale con l’obiettivo di trasferire ai ragazzi l’esperienza da noi maturata in questi anni».

«La collaborazione con Open Genova è stata una piacevole sorpresa – aggiunge Cristina Fasce, coordinatrice didattica Cnos – conoscevamo l’associazione, ma su spunto di una nostra insegnante, alcuni allievi del nostro Centro di formazione professionale, hanno partecipato al progetto Partecipa digitale e hanno vinto il premio speciale per la categoria under 30, consistente in una borsa di studio in denaro. L’idea proposta prevede la progettazione di uno strumento utile nella scelta formativa alle famiglie e ai ragazzi di età compresa tra 14 e i 18 anni, attraverso un orientamento on line focalizzato sui gusti, attitudini, esigenze e zona di abitazione del ragazzo, che abbia quale scopo prioritario la buona scelta come contrasto alla dispersione scolastica. L’opportunità di collaborare con Open Genova è diventata per noi una valida risorsa per incoraggiare e favorire la crescita di competenze digitali».

«Il modello adottato da Open Genova – sottolinea Saimir Braho, docente Cnos – basato non sulla concorrenza, ma sulla collaborazione attiva dei gruppi di lavoro tramite strumenti di comunicazione e condivisione, si è rivelato particolarmente coinvolgente per tutti noi. Una bella esperienza da rifare per altri progetti promuovendo sempre di più le capacità, abilità e la creatività dei giovani».

Il percorso svolto è una sperimentazione del progetto regionale Scuola digitale, un’attività con le tecnologie digitali svolta da ragazzi nel ciclo di istruzione Cnos-Fap e sarà portata come testimonianza di attività in contrasto alla dispersione scolastica. Per Monica Cavallini, project manager di Scuola digitale Liguria, «questo progetto rappresenta la prima collaborazione virtuosa che nella Community di progetto riusciamo a realizzare tra i vari soggetti: scuole, enti, associazioni».

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.