Manchester, Lamezia Terme, Vienna. Queste le tre nuove rotte estive offerte a Genova da Ryanair. Il via oggi (30 marzo).

Si tratta dell’operativo più grande di sempre sull’Aeroporto Cristoforo Colombo, con oltre 40 frequenze settimanali, 12 rotte in totale, inclusi tre nuovi collegamenti estivi per Manchester e Lamezia, entrambi bisettimanali, e Vienna dal 2 giugno (2 frequenze settimanali).

Saranno 12 le rotte totali, oltre le 40 frequenze settimanali, oltre 450 i lavoratori indiretti.

Ryanair si definisce uno dei maggiori investitori stranieri in Italia con 25 nuovi aeromobili basati per la Summer 22 (incluso l’ultimo e più ecologico Boeing 8-200 “Gamechanger”), che porta la flotta basata in Italia a oltre 90 aeromobili, un investimento di oltre 9 miliardi di dollari, sostenendo oltre 3.000 posti di lavoro nel settore dell’aviazione altamente retribuiti e oltre 40.000 posti di lavoro indiretti in 29 aeroporti italiani.

Affinché Ryanair possa continuare a supportare il turismo italiano post Covid e la ripresa del lavoro, la compagnia aerea si rivolge ancora una volta al governo italiano chiedendo di eliminare l’addizionale municipale, che viene definita una “tassa sul turismo” su tutti i viaggi aerei dal 2022 al 2025.

Mauro Bolla, country manager Italia di Ryanair dichiara: «Abbiamo lavorato a stretto contatto con i nostri partner all’aeroporto di Genova per garantire questa crescita e migliorare i servizi per coloro che vivono, lavorano o desiderano visitare Genova e la regione Liguria, e chiediamo ancora una volta al governo italiano di eliminare l’addizionale municipale non competitiva per accelerare il traffico italiano, il turismo e la ripresa del lavoro».

Paolo Odone, presidente dell’Aeroporto di Genova, sottolinea: «Con l’avvio dei nuovi voli per Manchester e Lamezia Terme, Ryanair si conferma un partner fondamentale nella strategia di ripresa del traffico dell’Aeroporto di Genova. Ryanair è oggi la prima compagnia a Genova per numero di rotte. Il network di Ryanair sul “Cristoforo Colombo” ha una duplice valenza: da un lato consentirà a sempre più liguri e piemontesi di partire dal nostro aeroporto verso destinazioni nazionali ed estere a tariffe estremamente competitive, dall’altro permetterà a decine di migliaia di viaggiatori stranieri di raggiungere la nostra regione da città come Londra, Manchester, Bruxelles e Vienna, tutti importanti bacini di traffico per il turismo incoming. L’incremento dei voli, nell’ottica di recuperare il percorso di crescita che l’aeroporto aveva avviato prima della pandemia, è anche frutto del supporto e della collaborazione con Camera di Commercio e Comune di Genova, così come con il tavolo del turismo savonese. Siamo grati a Ryanair per il suo investimento sul nostro territorio, che avrà benefici sempre più grandi su connettività ed economica locale».

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.