Prosegue l’ottimizzazione dell’impianto di illuminazione pubblica a Chiavari. Dopo la sostituzione dei lampioni a Sant’Andrea di Rovereto e sull’Aurelia, il Comune ha approvato lo studio di fattibilità per l’efficientamento energetico e il restauro dei pali storici di piazza Matteotti, per ulteriori 95 mila euro, completando così i lavori iniziati in corso Garibaldi e corso De Michiel.

«L’intervento, che verrà suddiviso in due lotti funzionali, consiste – spiega il sindaco Marco Di Capua – nel restyling dei dodici pali dell’illuminazione disposti sui lati, nella manutenzione delle due lanterne presenti per ogni palo, con l’introduzione della tecnologia a led, oltre all’eliminazione del faro centrale. I pali in ghisa e acciaio verranno restaurati con la stessa tecnica utilizzata per quelli presenti in piazza Mazzini: smontaggio e catalogazione dei pezzi, imballaggio e trasporto nell’officina che ne curerà il ripristino. Il progetto, che prevede l’ammodernamento dei lampioni risalenti agli anni ’30 e ’40 del secolo scorso, pezzi unici che caratterizzano la storica piazza, si pone l’obiettivo di migliorare la visibilità notturna, e di conseguenza la sicurezza, oltre all’estetica: una scelta in linea con la nostra visione complessiva di gestione e sviluppo sostenibile per una città sempre più green».

Di Capua annuncia inoltre che è allo studio un altro progetto specifico per valorizzazione l’illuminazione di Palazzo Rocca, il cui restauro dei prospetti è in fase di completamento, sempre in accordo con la Soprintendenza.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.