Un’iniziativa concertata a livello nazionale per mettere gli agricoltori nelle condizioni di disporre degli adeguati strumenti normativi per contrastare i danni alle coltivazioni provocati dagli ungulati e dagli animali selvatici in genere. È quella promossa da Cia – Agricoltori Italiani per venerdì 17 maggio: l’associazione presenterà in contemporanea in tutte le regioni italiane le proprie proposte di modifica alla legge 157 del 1992 sulla fauna selvatica.

A Genova sarà l’assessore regionale all’Agricoltura, Stefano Mai, a ricevere alle 10,30 in piazza de Ferrari, sotto il palazzo della Regione, una folta rappresentanza di agricoltori iscritti a Cia e di sindaci liguri fra i quali si segnalano le adesioni, già confermate, da parte dei primi cittadini di Rossiglione e Ne in provincia di Genova, dei sindaci savonesi di Erli, Vendone, Balestrino e Cisano sul Neva, di quelli spezzini di Rocchetta di Vara e Pignone e dell’imperiese Dolceacqua. Altri sindaci sono destinati ad aggiungersi nelle prossime ore.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.