Il Polo nazionale della subacquea inaugurerà alla Spezia il 9 giugno

Il centro di eccellenza sarà gestito dalla Marina militare in sinergia con Leonardo, Fincantieri e la rete di imprese della blue economy

Il Polo nazionale della subacquea, gestito e coordinato da Marina militare italiana, verrà inaugurato il prossimo 9 giugno all’interno del Cssn – Centro di supporto e sperimentazione navale della Spezia.

È quanto emerso nel recente convegno “Civiltà del Mare. Il subacqueo nuovo ambiente per l’umanità” che si è tenuto all’Accademia navale di Livorno, organizzato da Fondazione Leonardo – Civiltà delle Macchine e Marina Militare, in collaborazione con il Consiglio nazionale delle ricerche e Università di Roma La Sapienza.

Nell’ambito di questa rilevante iniziativa, che ha posto la dovuta attenzione sull’importanza strategica dello spazio sottomarino, molti sono stati i riferimenti da parte dei rappresentati del Governo e dei vertici della Marina militare italiana al nascente Polo nazionale della subacquea che a giugno sarà ufficialmente inaugurato all’interno del Cssn della Spezia.

Il nuovo centro di eccellenza, unico a livello nazionale, gestito e coordinato da Marina militare italiana, prevede un importante e sinergico collegamento, in primo luogo, con Leonardo e Fincantieri e con quell’importante rete di micro, piccole e medie imprese che sono presenti nel nostro territorio e che già lavorano nell’ambito della blue economy, con know-how, capacità e professionalità internazionalmente riconosciute.

Per Confindustria La Spezia questa iniziativa rappresenta un’ulteriore importante opportunità di specializzazione territoriale e un nuovo significativo motore di sviluppo economico per le nostre imprese. Per questi motivi, la sua realizzazione deve essere perseguita con capacità e determinazione, con l’aspirazione di vedere La Spezia universalmente riconosciuta come capitale della blue economy.

Seafuture, evento nato su iniziativa e stimolo della Camera di Commercio Riviere di Liguria, è una delle occasioni che meglio evidenzia le importanti opportunità che il mondo dell’economia del mare può offrire al nostro territorio.

Per tutti questi motivi «la nostra Associazione – dichiara il presidente Confindustria La Spezia Mario Gerini – che riunisce molte importanti imprese di ogni dimensione che in questo comparto operano, conferma la propria disponibilità a fornire tutto il supporto necessario per la concreta realizzazione di questo importante e strategico progetto. Confindustria La Spezia, inoltre, è già impegnata su molte iniziative legate alla blue economy ed è già sostenitrice del “Protocollo d’intesa per la promozione del sistema di distretto ligure della subacquea” promosso da Regione Liguria e Comune della Spezia nel luglio 2019».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here