Bottega Ligure, startup innovativa nata poco più di un anno fa con l’obiettivo di portare cultura ed eccellenze liguri nel mondo, dopo aver lavorato, nei primi 12 mesi di vita, per definire un modello di business sostenibile a medio e lungo termine, una strategia commerciale e di marketing chiara e i requisiti per internazionalizzare l’attività, ha chiuso il primo round di investimento aperto a terzi investitori.

Il round, da 200 mila euro, ha visto l’adesione, tra gli altri, di Diego Gandolfo, titolare del Gruppo omonimo, leader nell’import di prodotti ortofrutticoli dal mondo e nella distribuzione nel canale Gdo ed Abd Asia Ltd, società con sede in Hong Kong attiva nell’import e commercializzazione di prodotti dall’Italia e dal resto del mondo in area Far East (Hong Kong, Cina, Corea eccetera).

Fondata da Marco Grespigna, Carlo Bagnasco e Fabio Murgia, la startup ha sviluppato una piattaforma e-commerce e logistica che consente ai migliori produttori artigianali liguri di affacciarsi, in modo organizzato e professionale, al “mercato globale”, ma anche di essere affiancati nella trasformazione digitale del proprio business.

Marco Grespigna, ceo di Bottega Ligure, sottolinea: «Siamo entusiasti che investitori di questo livello, abbiano deciso di credere nella nostra idea di business e al potenziale internazionale della nostra amata Liguria. Il round, appena chiuso, rappresenta un passo importante per potenziare ulteriormente la nostra piattaforma sviluppando l’area dei servizi B2B, in particolare per il canale Ho.Re.Ca e Corporate».

«Le risorse immesse – afferma il co-founder Carlo Bagnasco – permetteranno, nei prossimi mesi, di consolidare gli accordi con i produttori più potenziali ed espanderci in Europa ed area Far East dove avremo una sede presso il nuovo socio locale».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.