Approvato in giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Ambiente Giacomo Giampedrone, l’accordo tra Regione Liguria e ministero della Transizione Ecologica per l’adozione coordinata di misure per il miglioramento della qualità dell’aria sul territorio regionale. L’obiettivo è quello di promuovere azioni per ridurre la concentrazione degli inquinanti.

A tal fine Regione Liguria ha stipulato un accodo di programma con il ministero della Transizione Ecologica nel quale sono previsti finanziamenti da parte del Mite per 29 milioni di euro. Tra le azioni previste la sostituzione degli autoveicoli privati con veicoli a basso impatto ambientale, la sostituzione di veicoli commerciali con automezzi a basso impatto ambientale, interventi di mobilità alternativa attraverso l’erogazione di contributi ai Comuni interessati da superamenti o da rischio di superamenti dei limiti di qualità dell’aria per la concessione di buoni di mobilità, per l’acquisto di servizi quali abbonamento integrato tpl e sosta, abbonamento al car sharing in sostituzione di un veicolo endotermico, per la gratuità di mezzi pubblici in determinate fasce orarie e per l’acquisto di biciclette a pedalata assistita.

«Il ministero della Transizione Ecologica ha riconosciuto il valore degli interventi proposti da Regione Liguria – dichiara l’assessore Giampedrone – e abbia deciso di finanziarli, promuovendo azioni a carattere normativo in grado di facilitare le azioni di risanamento. Sulla base dell’accordo approvato oggi dalla giunta regionale, il ministero si impegna, entro sei mesi dalla sottoscrizione, a stanziare le risorse che dovranno essere utilizzate entro il 2028 e stabilire le modalità di trasferimento».

Entro sei mesi dalla sottoscrizione dell’accordo, il ministero impegnerà le risorse e stabilirà le modalità di trasferimento alla Regione e ai Comuni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.