Il ministro della Difesa Elisabetta Trenta assicura l’impegno del dicastero in merito alla vertenza Piaggio Aerospace, supportando la “creazione delle condizioni idonee a una soluzione più duratura possibile”. «Nella fattispecie − ha dichiarato Trenta − mi adopererò perché ciò avvenga anche con l’attuazione di un programma di rinnovamento della flotta di velivoli P180 già disponibile presso le forze armate. Tale intervento, peraltro, era risultato di grande rilevanza già in sede di riunione con le rappresentanze sindacali presso il Mise del 26 febbraio scorso».

«Per quanto concerne il programma P1HH − ha poi aggiunto il ministro − la progettualità inizialmente presentata, ancorché valida nella sua sostanza, ha visto venir meno alcune fondamentali condizioni abilitanti. Sono però in corso approfondimenti mirati a ricercare ulteriori sinergie che permettano il proseguimento del programma nel più ampio interesse nazionale».

Dichiarazioni che sono giunte alle orecchie dei sindacati in mattinata, mentre era in corso il presidio sotto la sede dell’Unione Industriali di Savona, in attesa di incontrare il commissario straordinario Vincenzo Nicastro: se da un lato i sindacati hanno accolto con favore l’apertura del ministro al rinnovamento della flotta di P180, che permetterebbe di dare ossigeno anche a LaerH, azienda dell’indotto Piaggio, i segretari non si trovano invece d’accordo con quanto espresso da Trenta sulla presunta inadeguatezza del progetto del drone P1HH, sottolineando che “la precedente proprietà ha speso quasi 1 miliardo per sviluppare il P1HH e non certificarlo sarebbe una scelta scellerata, nonché paradossale mettere in dubbio lo stanziamento dei 250 milioni”.

Tramite una nota aziendale, ringraziando il ministro Trenta per la pubblica conferma del valore di Piaggio e dell’impegno a sostenerne il futuro, il commissario Nicastro fa sapere che lavorerà nei prossimi giorni «assieme allo stesso ministero e alle Forze Armate interessate affinché un tale impegno si concretizzi in tempi brevi. Nel frattempo l’azienda condividerà con le organizzazioni sindacali nel corso della riunione odierna le soluzioni più opportune per gestire l’attuale fase con l’obiettivo di preservare la continuità del business».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.