Hitachi Rail fornirà alla metropolitana di Genova 14 nuovi treni di ultima generazione, comprensivi dei sistemi di bordo necessari per il corretto esercizio sulla linea genovese. L’investimento è stato complessivamente di 70 milioni di euro. L’accordo è stato siglato nei giorni scorsi da Amt, che ha operato sulla base di una convenzione con il Comune di Genova, beneficiario dei finanziamenti ministeriali.

I nuovi treni contribuiranno a supportare l’espansione della rete metropolitana di Genova.

Ciascuno dei 14 nuovi veicoli, composto da 4 semi-casse con una capacità complessiva di 290 passeggeri, sarà bidirezionale e lungo 39 metri. Circoleranno normalmente in composizione doppia per una lunghezza quindi di 78 metri e una capacità di 580 passeggeri.

Per garantire una maggiore flessibilità di esercizio, questi treni saranno idonei a operare in accoppiata anche con i veicoli di terza generazione attualmente in servizio sull’infrastruttura del capoluogo ligure.

La progettazione degli allestimenti interni e degli impianti di bordo è stata concepita per limitare al minimo gli ingombri degli apparati tecnici nell’area passeggeri e in modo da avere una continuità architettonica e visiva tra le carrozze contigue. La disposizione dei sedili genera un layout simmetrico e bilanciato per la distribuzione dei pesi. Oltre a un design interno ed esterno innovativo, vantano tecnologia allo stato dell’arte e prevedono l’utilizzo di materiali che rispondono pienamente ai requisiti di sicurezza, resistenza e riciclabilità.

Per l’esercizio sulla linea genovese i treni integreranno gli apparati di bordo del sistema Atp, relativo al controllo della velocità, e del sistema Ato per la guida automatica assistita.

Il sistema di telecomunicazioni di bordo prevede apparati presenti in ogni carrozza del veicolo che, grazie a una rete ethernet, sono in grado di garantire la connettività di tutti dispositivi di comunicazione come l’impianto di diffusione sonora, i display per l’informazione ai passeggeri, i citofoni di emergenza ed i dispositivi di controllo e comunicazione riservati al conducente.

Inoltre, saranno dotati di un innovativo sistema di climatizzazione che permetterà di incrementare notevolmente il comfort dei passeggeri in ogni condizione e stagione.

I nuovi treni supporteranno il miglioramento della rete metropolitana di Genova, comprese le estensioni a ovest e a est fino a Canepari e Martinez, entrambe in esecuzione. «La crescita della metropolitana è fondamentale per lo sviluppo del trasporto pubblico a Genova – dichiara Marco Beltrami, presidente di Amt – Crediamo in un modello integrato metro/gomma per garantire il massimo di opzioni di mobilità ai cittadini genovesi. I 14 nuovi treni ci consentiranno di offrire un servizio sempre più di qualità, in una rete in costante crescita. La presenza nella città di Genova di Hitachi ci consente di avere, non solo un fornitore di livello mondiale, ma anche un partner con il quale sperimentare importanti progetti di innovazione».

La flotta verrà costruita interamente nelle fabbriche italiane Hitachi Rail, avvalendosi di una supply chain nazionale, e i primi treni saranno consegnati a partire da inizio 2024.

Questi veicoli si aggiungono alla flotta di 25 treni metropolitani che Amt gestisce, di cui 7 con analoghe caratteristiche e già consegnati nel 2016 da Hitachi Rail alla città di Genova. Anche questi saranno rimessati e manutenuti nell’officina deposito Amt di Dinegro intitolata al tenente dei Carabinieri Giuseppe Avezzano Comes.

«Con questi nuovi 14 treni realizzati da Hitachi – commenta Matteo Campora, assessore alla Mobilità Integrata e Trasporti del Comune di Genova – azienda a cui siamo legati da una partnership strategica, andremo a rendere sempre più confortevole e piacevole l’esperienza di viaggio di residenti e turisti. I miglioramenti alla rete metropolitana sono un pilastro strategico dell’impegno del Comune e di Amt nella decarbonizzazione della rete di trasporto genovese. L’obiettivo è di incoraggiare il passaggio dalla mobilità individuale, basata su veicoli privati inquinanti, a una mobilità di massa più sostenibile e rispettosa dell’ambiente, condizione indispensabile per ridurre l’impronta ambientale dei nostri viaggi».

«Questo contratto conferma ulteriormente il valore della grande sinergia che Hitachi Rail ha con il Comune e Amt per la mobilità della città di Genova – afferma Andrea Pepi, responsabile del Sales & Projects Rolling Stock Italia di Hitachi Rail – Siamo orgogliosi di poter dare il nostro contributo in termini di innovazione, tecnologie e soluzioni che possano rendere il trasporto pubblico della città ligure sempre più sostenibile e a beneficio della qualità della vita delle persone».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.