A Sarzana affidata all’architetto Caterina Marmori la redazione del progetto definitivo ed esecutivo relativo ai lavori di rifacimento della facciata con realizzazione del cappotto termico della scuola primaria nel quartiere di San Lazzaro, che si affianca ai numerosi interventi già in corso sulla riqualificazione in diversi plessi cittadini.

«La scuola di San Lazzaro – dichiara il sindaco e assessore alle politiche della scuola Cristina Ponzanelli – merita di essere riqualificata. Sull’edilizia scolastica la nostra visione non è, e non può essere limitata esclusivamente all’anno corrente o al prossimo, ma guarda a una dimensione organica rivolta anche alle future generazioni di bambini che potranno accedere a questi spazi e, a questo scopo, a una programmazione pluriannuale degli stanziamenti. La scuola rappresenta il nostro futuro e gli investimenti di oggi, anche in un periodo di difficoltà economica e di bilancio, frutteranno domani. Con questo intervento non vogliamo soltanto migliorare lo stato conservativo dell’immobile, ma riqualificare del tutto la facciata della scuola di San Lazzaro, migliorando l’accesso al quartiere e all’area verde. Abbiamo chiesto la redazione di un progetto che possa conseguire anche l’obiettivo dell’efficientamento energetico dell’involucro esterno, consentendo di ottenere risparmi nel lungo periodo e soprattutto migliorare comfort e fruibilità degli spazi scolastici da parte dei nostri bambini».

In quest’ottica l’Amministrazione sarzanese ha quindi deciso di intervenire sul plesso di San Lazzaro, affidando l’incarico per la redazione del progetto della faccia e del cappotto termico con tempi molto ristretti – circa due mesi fanno sapere dall’ufficio tecnico – per procedere il più velocemente possibile all’approvazione del progetto e all’avvio delle procedure di gara e di affidamento dei lavori.

Un riqualificazione quindi complessiva del plesso scolastico, anche esterna, che accoglie i cittadini nel quartiere di San Lazzaro e che non vedeva lavori di manutenzione esterna da moltissimi anni.

L’incarico all’architetto Marmori è stato affidato per una spesa complessiva di 9.516 euro.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.