«Sono molto d’accordo con quello che ha fatto la Francia. Se non si vuole proporre un obbligo vaccinale per talune categorie, quantomeno si agevoli la volontà delle persone dando la possibilità ai vaccinati di condurre una vita normale e chi invece sceglie, a mio modo di vedere sbagliando molto per sé stesso e per la collettività, di non usufruire di quanto la scienza mette a disposizione ovviamente ne pagherà le conseguenze in termini di qualità della propria vita. È una legittima decisione». Lo ha dichiarato il presidente della regione Liguria Giovanni Toti oggi a margine della presentazione del libro “Flashback Covid” di Roberto Bobbio e Paolo Cremonesi

«Io sono sempre stato contrario alle imposizioni e ai divieti – ha precisato il governatore – tuttavia in una situazione così complessa è giusto qualche sprone a far andare avanti la campagna vaccinale che ha raggiunto numeri importanti. Il risultato ottenuto è buono. La circolazione tra i giovanissimi sta tornando a crescere e questo dovrebbe consigliarci di incentivare le categorie più restie a vaccinarsi con una serie di azioni come quelle messe in campo dalla Francia. Se il governo italiano lo farà, saremo pronti a farlo convintamente anche noi».

Già il commissario straordinario per l’emergenza coronavirus, generale Francesco Paolo Figliuolo ha dichiarato: Concordo con Macron sul fatto che la vaccinazione è una delle chiavi per il ritorno alla normalità. Per convincere gli ultimi irriducibili utilizzare il green pass per questo tipo di eventi potrebbe essere una buona soluzione. Potrebbe essere anche una spinta per la vaccinazione».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.