«Il Patto per il Lavoro della Regione Liguria è un provvedimento straordinario, troppo importante per i tantissimi lavoratori del settore turistico, che va rinnovato anche per il prossimo anno». Così il segretario regionale della Confsal Liguria Domenico Daniele Geria e il segretario generale della Fesica Bruno Mariani, a margine di un incontro avuto con i funzionari Pier Luigi Viola e Stefano Tarigo del Dipartimento Agricoltura, Turismo, Formazione e Lavoro della Regione Liguria.

«Il Patto per il Lavoro si è rivelato uno strumento importante che già ad un mese dall’apertura ha fatto registrare migliaia di richieste delle imprese liguri per i bonus assunzionali ed altro. Noi, considerato che per questioni finanziarie è stata prevista la chiusura anticipata del bando, da sindacalisti – dichiarano Mariani e Geria – abbiamo chiesto all’Assessore Berrino tramite Viola e Tarigo, di contribuire alla stesura del prossimo».

I dirigenti Confsal evidenziano che si è perfezionata in Regione un’intesa già avviata in passato per altri accordi a favore dei lavoratori. «I prossimi mesi serviranno per contribuire a mettere a frutto tutte le soluzioni che proporremo in assessorato ‘Lavoro e Turismo’ per arrivare alla sigla di un ‘Patto per il Lavoro’ più inclusivo possibile e aperto alle tante esigenze dei comparti coinvolti. Considerando anche quanto abbia inciso la pandemia in questi ultimi tempi, teniamo molto a questo strumento che ci auguriamo possa essere riavviato prima possibile anche con i contributi e la sigla della Confsal.

All’incontro era presente anche la segretaria provinciale della Fesica, la Federazione dei sindacati dell’industria, del commercio e dell’artigianato, Daniela Cherchi.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.