Le restrizioni anti Covid non hanno fermato il progetto Fabbriche Aperte dell’Unione Industriali di Savona: grazie a nuove modalità di interazione, visite virtuali e incontri in streaming, la quattordicesima edizione del progetto, iniziata ai primi di marzo, continua, come nelle passate edizioni, a favorire la consapevolezza del ruolo fondamentale delle aziende per lo sviluppo economico e del tessuto sociale del Paese, anche e soprattutto in un momento di emergenza come quello causato dalla pandemia.

«Certo, le visite virtuali non saranno coinvolgenti come quelle in presenza – dichiara Enrico Bertossi, presidente dell’Unione industriali di Savona – ma il format studiato consentirà un dialogo vivace tra aziende e scuole. Oggi più che mai abbiamo l’esigenza di comunicare ai ragazzi il ruolo che le imprese svolgono anche e soprattutto in momenti eccezionali come questo che stiamo vivendo: come motore di ripresa economica, ma anche di tenuta sociale. Con una conferma: oggi studiare materie tecnico scientifiche significa poter acquisire competenze e professionalità richieste da parte di industrie con chiari obiettivi di sviluppo e crescita in un mercato globale all’insegna della massima sicurezza dei propri dipendenti e della tutela ambientale».

Oggi Fabbriche Aperte® si propone a insegnanti e studenti, portando le aziende direttamente in classe all’interno di eventi streaming, che sfruttano le tecnologie e le competenze acquisite dalle scuole dopo mesi di Dad. I ragazzi potranno così, conoscere i reparti di produzione, laboratori, magazzini, uffici, alla scoperta di processi, competenze, professionalità, innovazione ed eccellenze Le 23 industrie savonesi racconteranno i loro stabilimenti all’interno di un vero e proprio format televisivo in diretta nell’ambito del quale ci sarà spazio per domande e interventi dei vari soggetti coinvolti.

Gli studenti, grazie al format di Fabbriche Aperte® ideato e sviluppato da Noisiamofuturo®, saranno coinvolti anche in sessioni gioco, interviste e videoriprese, premiazioni finali. Un percorso formativo dinamico e divertente di orientamento al futuro, grazie alla scoperta di una realtà produttiva, quella savonese, fatta di solide tradizioni, ma anche di capacità di reazione e tenuta di fronte ad eventi eccezionali, di slancio verso processi di crescita ed innovazione che richiederanno sempre più esperti in materie scientifiche e nuove tecnologie, per competere e far fronte alle sfide della globalizzazione.

Al fianco degli studenti, con il ruolo di tutor, ci saranno i ragazzi dell’Associazione Giovani per la Scienza e i membri del Consolato Provinciale di Savona della Federazione Nazionale Maestri del Lavoro.

L’edizione in corso quest’anno coinvolge più di 1.000 ragazzi, 50 classi di 17 Istituti Comprensivi del Savonese, nel preparare la visita virtuale presso 23 aziende del territorio, scoprendo produzioni ed eccellenze di ricerca, abbinando l’acquisizione di conoscenza ed informazioni a gioco e competizione.

17 gli Istituti comprensivi del territorio partecipanti:  Albenga I, Albenga II, Albisole, Cairo Montenotte, Carcare, Finale Ligure, Loano Boissano, Millesimo, Pietra Ligure, Quiliano, Savona I, Savona II, Savona IV, Spotorno, Vado Ligure, Val Varatella e Varazze-Celle.

Le 23 aziende coinvolte nel progetto sono: Adr – Aziende Dolciarie Riunite, Alstom, Apm Terminals, Autorità di Sistema del Mar Ligure Occidentale, Bitron, Cabur, Continental Brakes Italy, Esi, Esso Italiana, Icose, Infineum, La Filippa, Loano Due Village, Noberasco, Piaggio Aero Idustries, Reefer Terminal, Schneider Electric, Tirreno Power, Tpl Linea, Trenitalia, Trench Italia, Verallia Italia, Vetreria Etrusca.

Il progetto nato per volontà dell’Unione Industriali di Savona, si è sviluppato negli anni con il sostegno della Camera di Commercio Riviere di Liguria – Imperia La Spezia Savona, il contributo dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale ed il supporto della Regione Liguria nell’ambito del progetto di orientamento “#Progettiamocilfuturo – fase 2” e della specifica azione “Ragazzi in Azienda” finanziata dal FSE e realizzata da ALISEO-Agenzia ligure per gli studenti e l’orientamento.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.