Si è ufficialmente costituita la fondazione Istituto tecnico superiore Its Turismo Liguria – Academy of Tourism, Culture And Hospitality. La firma dell’atto costitutivo si è svolta questa mattina, nei locali di villa Durazzo a Santa Margherita Ligure, futura sede della fondazione.

Erano presenti i rappresentati legali dei membri fondatori della fondazione, che coinvolge un’ampia rete regionale costituita non solo di soggetti pubblici e privati che operano nell’ambito del turismo. Alla presenza dell’assessore regionale alla Formazione Ilaria Cavo, hanno siglato la loro partecipazione importanti strutture alberghiere quali l’Excelsior Palace di Rapallo, il Grand Hotel Miramare di Santa Margherita, il Miramare di Sestri Levante, il Royal Hotel di Sanremo, i comuni di Portofino, Santa Margherita Ligure, Rapallo, Chiavari, Lavagna e Sestri Levante, Recco, Zoagli e Moneglia, l’Università degli Studi di Genova, l’Ipseoa Marco Polo, l’ Accademia del Turismo, le Camere di Commercio di Genova e delle Riviere, Confindustria Genova, Confcommercio Liguria, l’Ugal – Unione gruppi albergatori del levante, l’Unione Provinciale Albergatori Savona, Portofino Coast, Liguria Together, Formimpresa Spezia, Cnos fap e Iscot Liguria.

«In una Liguria che punta sulla formazione che dà occupazione, sul sistema degli Its e sul turismo mancava una fondazione Its dedicata a formare figure specialistiche in ambito turistico − commenta l’assessore Cavo − Da oggi c’è. Questa fondazione è un tassello che va a posto, una realtà che può formare, con corsi di specializzazione post diploma, sia alte professionalità nella gestione delle strutture turistiche, sia specialisti in marketing e web marketing turistico. Regione Liguria ha messo a bando questo Its nel giugno scorso, nella convinzione che soprattutto ora ci sia bisogno di figure specifiche per questo settore che dovrà recuperare e ripartire. La rete del Tigullio – dagli enti di formazione ai Comuni agli albergatori e a tutte le aziende del turismo – ha saputo rispondere a questo bando con un progetto forte, strutturato, che mette in rete competenze per dare concrete prospettive ai ragazzi. Ci sono le imprese, gli enti di formazione, le scuole e gli enti locali in questa nuova realtà che ha accolto adesioni di albergatori anche nel ponente ligure. Sarà aperta ai diplomati di tutta la regione. Ora occorre che, dopo questo sforzo, anche i ragazzi siano pronti a cogliere l’opportunità di seguire corsi tracciati dalle stesse aziende e quindi con un concreto sbocco occupazionale».

La media di assunzioni dei corsi its in Liguria supera l’84%: «Una percentuale che non dobbiamo stancarci di ripetere ai giovani e alla loro famiglie, tanto più in un periodo in cui le scelte non vanno nella direzione degli studi tecnici e invece di professioni tecniche c’è bisogno», sottolinea Cavo.

Sono stati nominati i membri che comporranno il consiglio di indirizzo, che sarà presieduto da Aldo Werdin, neo-presidente della Fondazione: Roberto Solinas, Riccardo Spinelli, Nicoletta Varani, Nicola Visconti, Lelio Tognoli, Maurizio Lollobrigida, Oscar Cattaneo, Giancarlo Durante, Pietro Galleano, Paolo Odone, Andrea Fustinoni, Francesco Andreoli, Marco Sarlo, Luigi Attanasio, Gianfranco Bianchi, Alessandro Sauda, Fiammetta Maggio, Elisa Covacci, Claudio Magro, Giorgio D’Alia, Elisabetta Lai, Carlo Gandolfo, Beatrice Tassara, Maria Elisa Bixio e Fabio De Ponti.

«È un onore per me presiedere la Fondazione appena costituita − osserva Werdin − L’obiettivo che mi prefiggo di raggiungere, con l’aiuto di tutti, sarà quello di rendere l’Its Turismo Liguria operativo da subito in modo da raggiungere i risultati auspicati in tempi brevi. Sarà molto importante rendere l’immagine dell’Its riconosciuta anche internazionalmente attraverso accordi con entità turistiche».

L’Its Turismo Liguria Academy of Tourism, Culture and Hospitality nasce per dare una forte risposta ai fabbisogni del territorio ligure ad alta vocazione turistica proponendo due percorsi formativi: quello per “Tecnico superiore per la gestione di strutture turistico ricettive” e quello per “Tecnico superiore per la promozione e il marketing delle filiere turistiche e delle attività culturali mediante le nuove tecnologie digitali e i social network”. Corsi che dovranno formare giovani grazie all’esperienza e al contributo di tutti i soci fondatori con l’obiettivo finale di inserirli nel mondo del lavoro e aumentare la competitività stessa delle aziende turistiche di tutta la regione e non solo. Già in fase di presentazione del progetto sono state sottoscritte manifestazioni di interesse all’assunzione dei giovani formati anche con importanti strutture alberghiere all’estero.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.