Dal Fondo di Beneficenza e opere di carattere sociale e culturale di Intesa Sanpaolo, in capo alla presidenza, nel 2020 sono stati distribuiti in tutta Italia 16 milioni di euro, il 24% in più rispetto al 2019 a oltre 700 progetti a forte impronta sociale di organizzazioni non profit. L’83% delle risorse, oltre 13 milioni (+25% rispetto al 2019), è stato destinato al sociale con precedenza ai progetti focalizzati sulle esigenze acuite dalla crisi sanitaria ed economica come il sostegno alla didattica a distanza, alle persone anziane a rischio di abbandono, alle donne esposte al rischio di violenza domestica. Quasi 2 milioni di euro sono stati destinati alla ricerca scientifica di contrasto del Covid-19. Il 90% delle donazioni è stato distribuito in Italia.

In Liguria, sono 7 i progetti territoriali che, con diverse finalità, hanno beneficiato dell’intervento del Fondo, a testimonianza della vicinanza della Banca alle situazioni di fragilità del territorio, rese ancora più acute dalla crisi economica e sanitaria provocata dalla pandemia:

Inclusione sociale: l’attenzione di Intesa Sanpaolo è andata ai progetti di Trillargento (Genova), per il sostegno dei percorsi di educazione musicale dedicati in particolare a bambini e ragazzi in situazione di fragilità sociale; Polyan Onlus (Genova), con un progetto creativo dedicato agli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado, volto a favorire l’integrazione tra ragazzi normodotati e diversamente abili; e Cooperativa Sociale I Ragazzi della Luna (La Spezia), impresa sociale che offre servizi di accoglienza coinvolgendo direttamente ragazzi autistici, affiancati da operatori specializzati e volontari;

Assistenza alla persona: gli interventi hanno sostenuto le iniziative di A.N.N.A. – Associazione Nazionale Nutriti Artificialmente (Genova), per lo sviluppo di una rete di ascolto e di assistenza professionale per accompagnare nel tempo il percorso dei pazienti e delle loro famiglie; Archi Pet (Genova), che promuove l’impiego di animali da compagnia nelle strutture residenziali che ospitano gli anziani, con finalità di svago ma anche di sostegno psicopedagogico e co-terapiche; Orizzonti Associazione di Promozione Sociale (Genova), che si occupa di prevenzione e sostegno al disagio sociale, anche attraverso attività aggregative e di condivisione come laboratori creativi e seminari;

Contrasto al disagio sociale ed economico: ha beneficiato di un contributo Centro Studi Medì – Migrazioni nel Mediterraneo (Genova), per un ciclo di seminari sviluppati nello spazio metropolitano della Val Polcevera, ma rivolti in generale a esplorare il mondo sociale della periferia, per evidenziarne contraddizioni e potenzialità;

Il presidente di Intesa Sanpaolo Gian Maria Gros-Pietro commenta: «Lo Statuto di Intesa Sanpaolo prevede la possibilità che l’assemblea degli azionisti destini una quota degli utili alla beneficenza per sostenere progetti che hanno come riferimento la solidarietà, l’utilità sociale e il valore della persona. Mai come quest’anno la visione di chi lo elaborò ha trovato maggiore fondamento. Nel 2020 il Fondo ha contribuito a sostenere chi più ha subito la pandemia e chi si impegna per contrastarla con la ricerca scientifica, in coerenza con i valori del gruppo, con i suoi interventi a sostegno del paese, con la sua storia. Nei prossimi due anni continueremo a dedicare massima attenzione a progetti che affrontano le malattie legate al Coronavirus, l’inserimento lavorativo e le difficoltà di adolescenti e giovani in situazione di fragilità psicologica» .

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.