Regione, Provincia di Imperia e Anci incontrano i comuni della Valle Impero, l’Unione dei Comuni Alta Valle Arroscia, il Parco Alpi liguri e la Camera di Commercio Riviere di Liguria per discutere dello sviluppo dell’entroterra imperiese.

L’obiettivo è definire il cronoprogramma e la bozza del progetto in risposta all’avviso pubblico del dipartimento per gli affari regionali e le autonomie sulle “Green communities“, un’iniziativa nell’ambito del Pnrr, Missione 2 – Rivoluzione verde e transizione ecologica, componente 1 – economia circolare e agricoltura sostenibile (M2C1).

Il progetto dovrà avere caratteristiche di concretezza per dare risposte strutturali a un territorio che presenta alcune difficoltà impellenti. Il baricentro saranno le Valli Impero e Arroscia e come oggetto la gestione delle risorse idriche a difesa dell’agricoltura, senza trascurare i temi delle energie rinnovabili e dello sviluppo sostenibile in chiave turistica, in risposta ai cambiamenti climatici.

Le azioni d’intervento vanno destinate a un territorio definito e delimitato e non possono essere sparse su aree troppo vaste, pena la perdita di efficacia. La partecipazione istituzionale di Regione e Provincia al progetto ne rafforza la valenza strategica, oltre a portare energie finanziare e operative.

La proposta d’intervento dovrà essere presentata entro il 16 agosto.

Partecipano all’incontro il vicepresidente della Regione Liguria Alessandro Piana, il presidente della Provincia di Imperia Claudio Scajola, Anci Liguria, gli otto Comuni della valle Impero (Pontedassio capofila, con Aurigo, Borgomaro, Caravonica, Cesio, Chiusanico, Chiusavecchia e Lucinasco), il presidente dell’Unione Alta Valle Arroscia e del Parco Alpi liguri Alessandro Alessandri e il presidente della Camera di Commercio Enrico Lupi.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.