A metà di dicembre nei Magazzini dell’Abbondanza di Genova ci sarà uno sportello con personale specializzato che fornirà tutte le informazioni non solo agli amministratori, ma anche ai condòmini, per avere risposte sui vari bonus per la riqualificazione edilizia, con un occhio particolare verso il centro storico, alla luce del fatto che il Comune ha di recente presentato un piano di riqualificazione.

Pietro Piciocchi

Lo ha detto il vicesindaco di Genova e assessore alla Casa Pietro Piciocchi durante la Genova Smart Week. «Abbiamo pensato di diventare soggetto divulgatore e facilitatore. Questo sportello farà di più, ora che sappiamo tutti i nomi dei proprietari di ogni edificio del centro storico grazie a un lavoro enorme di collegamento tra le banche dati. Questo personale andrà a contattare uno per uno i proprietari per incoraggiarli a riqualificare».

Dove gli incentivi non sono sufficienti a coprire costo dell’intervento, il Comune intende compartecipare con dei contributi. Tuttavia il tema delle proroghe è fondamentale, e il Comune di Genova lo ha proposto come Anci, Associazione nazionale dei Comuni italiani.

Piciocchi spiega che è già attivo uno sportello più specialistico per i professionisti negli uffici dell’Urbanistica in modo da semplificare l’iter amministrativo. «Un’unica interfaccia per il disbrigo di tutta la parte burocratica e per procedere velocemente all’avvio dei lavori. L’importante è fare rete, come assessore alla Casa sono contento di aver spinto per la demolizione delle dighe di Begato. Stiamo ragionando in modo da approcciarci alla ricostruzione attraverso forme di partenariato pubblico-privato».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.