La Spezia deserta nelle giornate di lockdown: immagini uniche, riprese nei giorni scorsi dai droni di Dronework, insieme a Dronepromotion e Droneasy.

Tre le squadre al lavoro, autorizzate da Enac, Marina Militare e con informativa alla Prefettura, per riprendere i luoghi più belli della città. Un lavoro che ha impegnato per tre gironi piloti e addetti con immagini diurne e serali.

Dronework opera spesso in zone interdette al volo droni come La Spezia o gran parte di Genova ove occorrono particolari autorizzazioni Enac.

Il risultato è stato l’ottenimento di immagini rarissime e forse irripetibili per quell’area che è sottoposta a divieto di sorvolo aereo se non autorizzato preventivamente. Presto saranno pubblicate sui social e racchiuse in un filmato che sarà diffuso da Confcommercio.

«Un lavoro complicato quasi impossibile da realizzare, dato i divieti e le limitazioni dei mezzi, ma utilizzando tutti gli strumenti a disposizione e con le strade praticamente deserte per il lockdown è stato possibile ottenere immagini straordinarie», dice Mauro Rattone di Dronework.

Sono stati utilizzati droni inoffensivi per le riprese più delicate, fino a Inspire 2 dotato di ottiche particolari. Utilizzato anche uno speciale apparecchio aerostatico con cavi di ritenuta.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.