sabato, agosto 18, 2018
Quotidiano di economia, finanza e marketing territoriale

Punto Ponti: performance settimanali mercati azionari globali positive

Le performance settimanali dei mercati azionari globali sono state complessivamente positive, con l’eccezione dell’indice tecnologico e non finanziario statunitense Nasdaq

Punto Ponti: attesi risultati societari dei colossi

Attesi gli annunci dei risultati societari di Google, Chevron, Exxon Mobile, Twitter, Phillips e la riunione Bce di giovedì 29

Punto Ponti: sui listini azionari si ridimensionano i timori dei dazi

In collaborazione con Banca Cesare Ponti

Punto Ponti: cresce la propensione al rischio sui mercati finanziari

Punto Ponti: dati Usa Eurozona e Cina hanno favorito nei giorni scorsi la propensione al rischio sui mercati finanziari internazionali

Punto Ponti: sui mercati azionari cauto ritorno propensione a rischio

Punto Ponti: sui mercati azionari internazionali la settimana scorsa si è continuato a registrare un cauto ritorno della propensione globale al rischio

Punto Ponti: economia mondiale, la crescita rallenta

L’economia mondiale continua a fornire segnali di perdita di momentum della crescita, insieme ad aumento delle aspettative di inflazione.

Punto Ponti: crescita globale continua ma rallenta

I più recenti indicatori congiunturali evidenziano un rallentamento della crescita dell’economia globale. Negli Stati Uniti, i prezzi al consumo di marzo (dato “complessivo” o “headline”)...

Punto Ponti: possibile volatilità comparto azionario nel breve periodo

Punto Ponti:Sul comparto azionario sono possibili ricorrenti incursioni della volatilità nel breve periodo anche se la crescita globale e, conseguentemente, quella dei mercati azionari, grazie alla solidità delle principali aree geografiche dovrebbe continuare durante il 2018

Punto Ponti: forte volatilità sui mercati globali

Punto Ponti: la volatilità è prepotentemente tornata sotto i riflettori sui mercati globali.

Punto Ponti: stabilizzati rendimenti titoli governativi Usa ed Eurozona

Segnali sia pure contenuti di rallentamento congiunturale sia statunitense che europeo hanno permesso una stabilizzazione dei rendimenti dei titoli governativi di entrambe le aree

Articoli Recenti