Avvio positivo per la Borsa di Milano dopo il tonfo di ieri: il primo indice Ftse Mib segna un aumento dello 0,65%. Solo Diasorin è in negativo sul listino principale (-1,37%). Guadagnano Saipem (+2,45%), Moncler (+2,32%) e Unipol (+2,29%).

Accenno di rimbalzo anche in Europa: Londra ha aperto in aumento dello 0,7%, con Parigi in crescita dello 0,9% e Francoforte dello 0,8%.

Mercati asiatici ancora tendenzialmente in calo sul rischio default del colosso dell’immobiliare Evergrande e le incertezze sulle mosse del governo di Pechino per evitare un contagio al comparto e a tutto il sistema finanziario. Tokyo, chiusa ieri per festività, è la Borsa più negativa della zona con un calo dell’1,9%. Il titolo Evergrande a Hong Kong cede ancora circa il 3%.

Prezzo del petrolio in crescita: il barile di greggio con scadenza a ottobre passa di mano a 70,90 dollari con un aumento dello 0.87%. Il Brent con scadenza a novembre è scambiato a 74,47 dollari con una crescita dello 0,74%.

Nei cambi euro poco mosso questa mattina sui mercati valutari: la moneta unica europea passa di mano a 1,1735 dollari con un aumento dello 0,08% e a 128,5200 yen con una crescita dello 0,14%.

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco è a 100 punti base, in lieve diminuzione rispetto a ieri. Il rendimento è a +0,71%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.