Chiusura in ordine sparso per le Borse europee in attesa dei risultati dell’ultima riunione della Federal Reserve. Questa sera saranno pubblicate i verbali del meeting di luglio del Fomc che potranno dare indicazioni su come la banca centrale intende procedere nei prossimi mesi sugli strumenti di stimolo monetario. Gli acquisti si sono concentrati soprattutto su comparti difensivi come utility e farmaceutica. Il Ftse 100 di Londra segna -0,22%, l’Ibex 35 di Madrid +1,14%, il Cac 40 di Parigi -0,67%, il Dax 30 di Francoforte +0,28%, il Ftse Mib di Milano +0,51%.

In contrazione lo spread Btp/Bund103 punti (-0,92%)

A Piazza Affari il il maggio rialzo del Mib è di  Interpump + 2,56%, Moncler (-2,63%) ha accusato il maggiore ribasso. Bene le utility con in testa A2A (+2,10%). In recupero Leonardo (+1,65%).

Sul fronte valutario, il cambio euro/dollaro è a 1,1702 (1,1726 in avvio e 1,1714 di ieri alla chiusura dei mercati finanziari). Un euro vale anche 128,626 yen (128,47 e 128,42) quando il dollaro vale 109,914 yen (109,59 e 109,60).

Volatile il prezzo del greggio dopo i dati sulle scorte settimanali Usa, calate più del previsto. In chiusura dei mercati europei, il contratto consegna ottobre sul Brent sale dello 0,43% a 69,33 dollari al barile e quello scadenza settembre sul Wti dello 0,23% a 66,74 dollari al barile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.