Stop al pagamento dei premi assicurativi per la zona rossa e per gli sfollati a causa del crollo di Ponte Morandi grazie al protocollo siglato oggi tra Ania (Associazione Nazionale imprese assicuratrici) e le associazioni liguri dei consumator  Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoutenti, Codacons, Federconsumatori, Konsumer Italia, Lega Consumatori, Sportelli Consumatori in rete, Sportello del consumatore, Udicon.

L’accordo giunge dopo l’incontro del novembre scorso a Genova tra Ivass, Ania e Aacc finalizzato ad affrontare le problematiche assicurative dei cittadini colpiti dal crollo di Ponte Morandi.

«Siamo molto soddisfatti – dichiarano in una nota Stefano Salvetti, presidente del Coordinamento Ligure Consumatori Utenti e di Adiconsum e Rosanna Stifano, presidente di Assoutenti Genova – del risultato raggiunto con questo protocollo . Avendo constatato il grave disagio economico arrecato alle famiglie e alle attività economico-produttive dal crollo del ponte, Ania ha deciso di adottare misure straordinarie per agevolare i soggetti coinvolti».

Gli accordi previsti dal protocollo riguarderanno i residenti o aventi proprio domicilio o sede in “zona rossa”, oltre che gli abitanti temporaneamente sfollati, muniti di certificazione rilasciata dal Comune di Genova. Ania inviterà le imprese assicuratrici associate all’adozione delle seguenti misure:

– proroga dei termini per il pagamento dei premi o rate di premio di tutte le polizze in essere, con continuità della copertura e pagamento dell’eventuale sinistro al netto dei premi sospesi, nel caso in cui l’assicurato coincida con il soggetto che ha subito il danno (in sintesi, l’assicurato sospende il pagamento del premio ma mantiene la copertura), fatto salvo il possibile scioglimento del contratto per l’eventuale alienazione delle cose assicurate o l’eventuale cessazione del rischio a causa dello sgombero dell’immobile o l’eventuale sospensione della copertura r.c. auto per l’impossibilità di usare il veicolo;

– in caso di sospensione del pagamento delle rate di mutuo, l’abbinata polizza assicurativa sulla vita verrà gratuitamente estesa fino alla nuova scadenza del mutuo;

– in caso di mutui estinti, verrà restituita agli assicurati la quota di premio sulle polizze abbinate versata e non goduta, calcolata a partire dal 14 agosto 2018;

– sospensione delle azioni volte al recupero crediti;

– rinuncia a far valere le prescrizioni e le decadenze maturate successivamente al crollo del ponte.

Ania inviterà inoltre le imprese associate ad adottare, a favore dei soggetti destinatari di queste misure, eventuali ulteriori misure per l’accesso agevolato a nuovi servizi assicurativi.

Le misure avranno effetto fino al 15 agosto 2019.

Le associazioni dei consumatori si impegnano a collaborare con Ania per la piena attuazione di quanto concordato e ad affrontare insieme eventuali future criticità legate al crollo di Ponte Morandi.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.