Ittiturismo, sulla spiaggia di Voltri inaugura Feipin

I membri della famiglia Bignone sono pescatori da oltre cento anni

A Genova, nel quartiere di Voltri, sta per aprire un nuovo ittiturismo: l’inaugurazione di Feipin, di Claudia Bignone e Francesco Iacometti, è in programma la prossima settimana – giovedì 11 luglio alle ore 11.00 – sulla spiaggia di Voltri, là dove c’erano le baracche storiche dei pescatori, e si pone come meta di scoperta gastronomica tanto per la cittadinanza quanto per il turismo. I membri della famiglia Bignone sono pescatori da oltre cento anni, e oggi per la prima volta hanno deciso di creare un luogo d’incontro, scambio e scoperta.

Dalla sua specialità, le acciughe, che troveremo in ogni forma e ricetta, fino a tutti i pesci poveri del Mar Ligure che verranno serviti in preparazioni innovative e adatte a tutti i palati; Feipin mira a far conoscere le eccellenze del nostro mare e l’importanza di una pesca locale. «Attraverso la cucina di pesci sconosciuti e pescati nel raggio di poche miglia, Feipin è un altro esempio della multifunzionalità del settore della pesca», commenta Daniela Borriello, responsabile nazionale di Coldiretti Pesca.

«Siamo molto soddisfatti che gli ittiturismi in Liguria si stiano diffondendo su tutta la costa regionale. Attività di questo tipo, svolte dalla propria imbarcazione o a terra – come nel caso di Feipin – possono giocare un ruolo fondamentale per la tutela dell’ambiente e degli ecosistemi, per la nascita di nuove filiere di servizi e per la promozione di un vero turismo esperienziale, diverso rispetto al mero turismo balneare».

L’inaugurazione si terrà l’11 luglio sulla spiaggia di Voltri (di fianco alla Pam) alle ore 11.00 e alla presentazione del progetto seguirà una degustazione dei piatti di pesce del nostro mare.

Trovate Feipin aperto tutti i giorni, sia pranzo che cena. Il menu sarà dettato dal mare: dai fritti alle marinature, dai crudi di pesce alle ricette della tradizione peschereccia, direttamente sulla spiaggia di Voltri.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here