Dengue, a Genova scatta il protocollo di profilassi

Disinfestazione contro larve e zanzare tigre in alcune strade della Foce, di Albaro e di Castelletto

A Genova sono state attivate, a titolo precauzionale, le misure di profilassi e per abbassare – in modo rapido – la densità di zanzara tigre, a seguito della segnalazione da Asl 3 genovese di un caso “importato” di dengue, la malattia infettiva trasmessa da un particolare tipo di zanzara (genere Aedes). La zanzara tigre, infatti, può essere vettore di dengue – che, si ricorda, non si trasmette da persona a persona -.

Le misure sono attivate secondo quanto stabilito dal Piano nazionale di sorveglianza e risposta alle arbovirosi trasmesse da zanzare invasive e Piano Regionale di Arbovirosi. Per prevenire l’insorgenza di eventuali casi secondari di dengue, è stata adottata un’apposita ordinanza che riguarda le misure attivate nella zona della città dove risiede e ha lavorato il paziente: alcune strade della Foce (via Pisacane), di Albaro (Lungomare Lombardo, Via Medici del Vascello) e di Castelletto (via Mura dello Zerbino). Nell’area interessata un’impresa specializzata incaricata dal Comune di Genova, la mattina di mercoledì 10 luglio dalle 4 fino alle 6 circa, effettuerà un intervento di disinfestazione straordinaria.

Il protocollo di intervento consiste in trattamenti adulticidi e trattamenti larvicidi: gli interventi verranno eseguiti nelle aree pubbliche e private, se ritenuto opportuno. Da quest’anno il Comune di Genova esegue interventi antilarvali periodici, da fine maggio a fine ottobre, nelle aree a maggiore rischio zanzare di tutti i Municipi.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here