Avvio in rialzo per le Borse europee, dopo il primo turno elettorale in Francia

L'avvio della giornata finanziaria, i titoli in evidenza, le quotazioni di petrolio ed euro, lo spread

Avvio in rialzo per le Borse europee, dopo il risultato del primo turno elettorale in Francia che fa intravedere la possibilità di una sconfitta dell’estrema destra al ballottaggio. I mercati asiatici e dell’area Pacifico sono tendenzialmente piatti. Tokyo sta chiudendo con gli indici attorno alla parità, Hong Kong è chiusa per festività, Borse di Shanghai (+0,5%) e Shenzhen (+0,2%) si muovono in rialzo marginale. Milano segna +1,82%, Londra +0,7%, Parigi +2,50, Francoforte +1,2%, Madrid +1,7%.

Piazza Affari è partita di slancio con i bancari in netto rialzo: a mezz’ora dall’apertura delle contrattazioni Bper Banca guadagna il 5,3%, Banca Monte Paschi Siena il 4,2%, Bca Pop Sondrio segna +2,92%, Banco Bpm +2,89%. Unico titolo negativo del listino principale Leonardo (-0,6%).

È prevedibile che nel corso della settimana il fattore politico giochi un ruolo chiave sui mercati finanziari, con le elezioni nel Regno unito il 4 luglio e il secondo turno in Francia domenica 7. Intanto oggi inizia oggi il forum delle banche centrali di Sintra organizzato dalla Bce. Domani verranno resi noti i dati sull’inflazione dell’eurozona di giugno e venerdì il rapporto mensile Usa sul mercato del lavoro.

Spread Btp/Bund sui 153 punti (variazione-3,07%, rendimento btp 10 anni+4,06%, rendimento bund 10 anni+2,53%)

Euro a 1,0776 sul dollaro alle 8.30.

Petrolio in rialzo, il Brent settembre è scambiato a 85,45 dollari al barile, il Wti agosto a 82 dollari al barile. In rialzo anche il gas, + 0,4% ad Amsterdam a 34,6 euro al megawattora.

 

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here