Sanità, è morto il dottor Andrea Gianelli Castiglione

Entrato nel Policlinico San Martino nel 1987, è stato coordinatore del Centro Regionale Trapianti

L’Ospedale Policlinico San Martino comunica la scomparsa del dottor Andrea Gianelli Castiglione, deceduto a 67 anni dopo una lunga malattia.

Già coordinatore del Centro Regionale Trapianti, il dottor Gianelli Castiglione è stato un punto di riferimento del Policlinico e di tutti i professionisti impegnati nell’attività di trapianto in Liguria. “Stimato a livello nazionale era entrato al San Martino nel 1987, rimanendoci fino a quando la malattia non lo ha costretto a lasciare una squadra affiatata e preparata, cresciuta grazie ai consigli di un grande professionista che mai qui sarà dimenticato”.

«Il presidente ad Interim Alessandro Piana e l’assessore alla Sanità Angelo Gratarola esprimono profondo cordoglio per la scomparsa del dottor Andrea Gianelli Castiglione, medico legale del Policlinico San Martino, già coordinatore del Centro Regionale Trapianti e membro del Centro Nazionale per i Trapianti. Un medico che si è sempre distinto per il suo impegno nel promuovere la donazione, attività svolta con passione e abnegazione, ben al di sopra della sua veste istituzionale». Così il presidente ad Interim Alessandro Piana e l’assessore alla Sanità Angelo Gratarola sulla scomparsa del dottor Andrea Gianelli Castiglione.

«Ho avuto la fortuna e l’onore di poter collaborare con lui tanti anni – continua ancora l’assessore Gratarola – ed è anche grazie al suo grande impegno se siamo riusciti a riaprire il Centro Trapianti di Fegato, la cui attività era stata sospesa negli anni passati. Un medico che lascia un vuoto ma anche un’importante eredità professionale che la comunità medica e’ chiamata a portare avanti così come il suo insegnamento».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here