Gnv promuove un patto di collaborazione tra Genova e Tangeri

Siglato un memorandum d'intesa con l'Accademia della Marina Mercantile e l'Isem 

Gnv (Gruppo Msc) ha organizzato un evento a Tangeri nel centro Ibn Battuta a cui hanno partecipato l’amministratore delegato di Gnv, Matteo Catani, insieme al partner della compagnia in Marocco, Mohammed Kabbaj, l’ambasciatore italiano in Marocco, Armando Barucco, una delegazione del Comune di Genova guidata dal vicesindaco, Pietro Piciocchi, il presidente del Comune di Tangeri, Mounir Lymouri, il presidente dell’Accademia italiana della Marina Mercantile, Eugenio Massolo, oltre a diversi rappresentanti delle istituzioni marocchine e internazionali e importanti partner della compagnia sul territorio, come la Banca Popolare del Marocco.

In tale occasione è stata annunciata ufficialmente la sigla di un Patto di collaborazione tra il Comune di Genova con la città di Tangeri. La volontà dell’amministrazione comunale di Genova è quella di attivare un ulteriore collegamento tra le due realtà territoriali che hanno per loro natura numerosi punti in comune, a partire dal mare e dal porto.

Durante l’evento è stata inoltre annunciata la sigla di un memorandum d’intesa tra Gnv, l’Accademia Italiana della Marina Mercantile e l’Isem (Institut Supérieur d’Etudes Maritimes). L’accordo quinquennale impegna i tre soggetti firmatari a favorire lo scambio di studenti, docenti, ricercatori e personale amministrativo tra Italia e Marocco, nonché a sviluppare progetti e attuare programmi congiunti di formazione e ricerca in campo marittimo.

Per Gnv stata inoltre occasione per fare il punto sulle prospettive e novità per il mercato marocchino, tra cui l’imminente inaugurazione di una seconda sede in Marocco, a Nador. Si tratta di una nuova struttura di due piani, frutto di una importante opera di riqualificazione e di recupero di un immobile storico e situata in una posizione strategica all’ingresso del porto. Tra alcune settimane la nuova sede ospiterà in un ambiente moderno e confortevole, sia per chi ci lavora che per i clienti, la biglietteria e gli uffici di gestione delle operazioni portuali.

Quello del Marocco è un trade importante per la compagnia che è operativa nei porti del paese nordafricano da oltre quindici anni e la cui strategia si basa sulla volontà di migliorare ulteriormente la frequenza di servizio e di incrementare la capacità e il numero di cabine messe a disposizione sulle navi per i viaggi di medio e lungo raggio, con l’obiettivo di servire al meglio la clientela.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here