Elezioni amministrative, i sindaci eletti in provincia di Genova (escluso Rapallo)

Tutti i risultati definitivi

Concluso lo spoglio delle schede per l’elezione del sindaco e del consiglio comunale nei 38 Comuni della provincia di Genova (escludiamo qui Rapallo unico centro oltre i 15 mila abitanti).

Sette i sindaci già eletti grazie al raggiungimento del quorum del 40% dove era presente una sola lista (a Bargagli Francesco Massoli, a Montebruno Caterina Barbieri, oltre alle riconferme di Giuseppino Maschio a Borzonasca, Giancarlo Campora a Campomorone, Bruno Franceschi a Fontanigorda, Alessandro Graziadelli a Lorsica e Danilo Repetto a Mezzanego).

Ecco i risultati in ordine di conferma:

A Fascia (affluenza del 63,29%) confermato il sindaco uscente Marco Gallizia (Per Rinnovare), che ha ottenuto il 72% dei voti su Paolo Poggi (Il Faggio).

A Campo Ligure (affluenza 68,05%) con il 68,58% dei voti è arrivata la riconferma di Giovanni Oliveri (Uniti per campo) su Andrea Pastorino (Ripartire).

A Coreglia Ligure (affluenza 56,27%) altro sindaco uscente rieletto: Ermano Noce (Per la nostra gente) con il 78,06% dei voti contro i 21,94% di Elisabetta Lavezzo (Tutti insieme per Coreglia Ligure).

La sfida a tre a Gorreto (affluenza 65,45%) si è risolta con la vittoria di Paolo Saredi (Gorreto si rinnova) con il 59,15% dei voti contro il 40,85% di Domenico Morabito (Un futuro per Gorreto). Nessun voto per il terzo candidato Valentina Borin (La Scuola-Popolo padano-Noi pensionati attivi).

A Mele (affluenza 61,02%) largo consenso per Mirco Ferrando (Insieme Per Mele), sindaco uscente, con il 76,63% dei voti. Briciole per Rodolfo Ferrante (Mele 2050) con il 23,37%.

Per Mignanego (affluenza al 55,6%) la sfida a due ha visto prevalere Michele Malfatti (Tu sei Mignanego) con il 67,3% su Roberto Arundine (Mignanego Domani. 32,7%).

Moconesi (affluenza a 53,99%) ha rieletto Giovanni Dondero (Insieme per Moconesi) con l’80,39%. Per Elio Ugolini (Con noi per Moconesi in azione) il 19,61% dei voti.

Nessun cambio anche a Neirone (affluenza 47,35%) dove viene confermato Stefano Sudermania (Lista Civica Neirone) con il 63,04%. Per Rita Stasi (Progetto Neirone) il 36,96% dei voti.

Plebiscito per Katia Piccardo a Rossiglione (affluenza 59,10%), confermata con l’83,65% dei voti alla sua lista Insieme per crescere Rossiglione. Mauro Marcucci (Rossiglione nel cuore) raccoglie solo il 16,35%.

Ribaltone a Savignone (affluenza 61,22%): bocciato il sindaco uscente Mauro Tamagno (Idea Savignone e frazioni) che si ferma al 46,01%. Diventa primo cittadino Antonio Bigotti (Savignone viva Antonio Bigotti sindaco) con il 53,99%.

Bassa affluenza a Tiglieto (30,68%) dove Maurizio Oliveri (Continuare a cambiare) vince con il 62,66% dei voti su Marica Vasone (Assieme per Tiglieto, 37,34%).

Era affare tra donne a Tribogna (affluenza 45,76%). Vince Marina Garbarino (sindaco uscente) con la lista (Volta pagina rinnova Tribogna) che raccoglie un solidissimo 87,94%. Per Mariagrazia Oliva (Tribogna Futura) il 12,06% dei voti.

Ad Avegno (affluenza 63,94%) vince il sindaco uscente Franco Agostino Canevello – (Avegno domani Franco Canevello Sindaco) con il 52,02%. Testa a testa con Margherita Ceravolo (Per Avegno le persone contano Margherita Ceravolo sindaco) che ha raggiunto il 47,98%.

Conferma anche a Busalla (affluenza 59,28%) per Loris Maieron (Insieme per Busalla): 69,59% dei voti contro il 30,41% di Emanuele Odino (Busalla al centro).

Carasco (affluenza 60,38%) invece cambia: lo sfidante la spunta sul sindaco uscente. Boris Lorenzo Beronio (Progetto Carasco nel cuore) conquista il 57,05% dei voti contro il 42,95% del sindaco uscente Massimo Casaretto (Lista civica Insieme per Carasco).

Castiglione Chiavarese (affluenza 54,15%) resta fedele al sindaco uscente Giovanni Collorado (Per Castiglione) con il 54,75% dei voti. Vicini in termini percentuali gli sfidanti: Vittorio Petrocco (Un nuovo domani a Castiglione) si ferma al 22,68%,
Eleonora Taddei (Ora si cambia) a 22,57%.

Resta sindaco per un altro mandato anche Gino Garibaldi (Rinnovamento per Cogorno) a Cogorno (affluenza 52,99%) con il 67,21% dei voti. Oriano Castelli (Obiettivo Comune) raccoglie il 32,79%.

Ribaltamento a Davagna (affluenza 53,67%) con Maurizio Luoni (Davagna Di Tutti) nuovo sindaco con il 54,14% dei voti a scapito del primo cittadino uscente Ivano Chiappe (Davagna idee in Comune) fermatosi al 45,86%.

Stessa situazione a Isola Del Cantone (affluenza 44,08%): vince lo sfidante Gian Luca Campora (Per Isola Insieme) con il 62,37% su Natale Gatto (Impegno per Isola Del Cantone – 37,63%).

Tra i tre litiganti gode solo Gabriele Pisani a Leivi (affluenza 61,53%): con il 47,64% della sua lista Leivi Tradizione e sviluppo vince su Severino De Mattei (Leivi Domani – 35,99%) e Antonio Solari detto Giorgio (Forza Leivi – 16,37%).

Plebiscito per Guido Guelfo a Lumarzo (anche se affluenza è stata una delle più basse, a 38,97%). La lista Con Guido Guelfo per Lumarzo ha racimolato l’84,96% dei voti contro il 15,04 di Tomas Olcese (Rinascita Fontanabuona).

Sindaco uscente eletto a Moneglia (affluenza 54,95%). Claudio Magro della lista Il Faro ha vinto con il 56,29% dei voti su Luigi Rollandi (Moneglia di tutti – 43,71%).

Confermata a Ne (affluenza 44,07%) Francesca Garibaldi (Cambia con Ne) con l’89,77% dei voti. Riccardo Cartosio (Per la Val Graveglia) si ferma al 10,23%.

Rezzoaglio (affluenza 73,02%) cambia scegliendo Massimo Fontana (Lista civica Fare!) con il 54,48% dei voti. L’ormai ex sindaco Marcello Roncoli (Crescere) non va oltre il 45,52%.

A Santa Margherita Ligure (affluenza 50,81%) la spunta Guglielmo Caversazio (Uniti per Santa-Caversazio sindaco) con il 53,02% dei voti. Per l’ex vicesindaco Emanuele Cozzio (Cozzio sindaco) il 46,98% delle preferenze.

A Santo Stefano D’Aveto (affluenza 68,54%) premiato Roberto Pareti (Progetto Val D’Aveto) con il 52,82% dei voti. Vince di 38 voti su Giancarla Armerini (Insieme per Santo Stefano D’Aveto) che si ferma al 47,18%.

Conferma a Serra Riccò (affluenza 55,62%) per Angela Negri. La sua lista Siamo Serra Riccò raccoglie il 68,54% dei voti. Giovanna Lavagetto (Vivere bene a Serra Riccò) non va oltre il 31,46%.

Lavagna (affluenza al 54,80%) conferma il sindaco uscente Gian Alberto Mangiante. La lista Gian Alberto Mangiante per Lavagna vince “di misura” con il 50,87% dei voti. Sconfitto per un centinaio di voti Claudio Lapetina (Lavagna Insieme). Il dato delle schede nulle è stato di 150, le schede bianche sono state 105.

A Recco (affluenza 59,47%) riconfermato Carlo Gandolfo (Lista Per Recco) con il 44,02% dei voti. La spunta sugli avversari Andrea Brunelli (Finalmente Recco – 29,41%) e Dario Capurro (Impegno Per Recco – 26,58%).

A Sori (affluenza 51,40%) vince Marco Visca (Ancora per Sori) con il 52,57% dei voti. Sconfitta onorevole per Ottavio Carlo Casaleggio (Vivere Sori) con il 47,43%.

Senza storia l’elezione a Uscio (affluenza 64,02%) nonostante tre candidati: vince il sindaco uscente Giuseppe Garbarino (Uscio di tutti coraggio e trasparenza) con il 64,07%dei voti. Roberto Aloia (Uscio in poche parole) si ferma a 33,94%, briciole per
Rachele De Maio (Sol.Sal.Vi. Uscio – 1,99%).

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here