Elezioni amministrative, gli eletti sindaco in provincia di Savona (esclusa Albenga)

Tutti i risultati definitivi

Elezioni amministrative, gli eletti sindaco in provincia di Savona (esclusa Albenga)

Sono 40 i Comuni del savonese a essere chiamati alle urne in questa sessione di elezioni amministrative.

Grazie al raggiungimento del quorum del 40% dove era presente una sola lista hanno già il loro sindaco i Comuni di Arnasco (Matteo Mirone, sindaco uscente), Bardineto (Mario Basso), Bormida (Daniele Galliano), Cosseria (Roberto Molinaro, sindaco uscente), Dego (Franco Siri, sindaco uscente), Erli (Sergio Bruno, sindaco uscente), Giustenice (Mauro Boetto, sindaco uscente), Magliolo (Enrico Lanfranco, sindaco uscente), Mioglia (Giovanni Borreani detto Gian Piero), Orco Feglino (Simone Durante), Plodio (Gabriele Badano, sindaco uscente), Urbe (Fabrizio Antoci, sindaco uscente), Vendone (Sabrina Losno, sindaco uscente), Vezzi Portio (Germano Barbano, sindaco uscente) e Villanova D’Albenga (Pietro Balestra, sindaco uscente).

Ecco i risultati escluso Albenga, Comune superiore ai 15 mila abitanti:

A Castelvecchio di Rocca Barbena (affluenza del 52,83%), confermato Marino Milani (Uniti per Castelvecchio R.B.) con l’84,62% contro il 15,38% di Stefano Scrigna (Per Castelvecchio R.B.).

A Massimino (affluenza 68,87%) eletto nuovamente Massimo Paoletta (Lista civica pro Massimino) con l’85,51%. Per Sara Foscolo (Amici di Massimino) il 14,49% dei voti.

Risultato netto anche a Onzo (76,47% l’affluenza) dove Sandro Piccardo (Onzo rinnovare per il futuro) conquista l’80% dei voti contro il 20% di Giuliano Arnaldi (Rinnovamento!).

Ancora un mandato per la sindaco Paola Scarzella (Insieme per Osiglia) a Osiglia (affluenza 42,93%) grazie al 60,78% dei voti. Per lo sfidante Angelo Navoni (Per Osiglia) il 39,22%.

Conferma anche a Roccavignale (affluenza 55,96%) dove Amedeo Fracchia (Vivere Roccavignale) conquista il 79,92% dei voti, mentre Roberto Casanova (Noi Roccavignale) si ferma al 20,08%.

Ad Albisola Superiore (affluenza 61,42%) confermato il sindaco uscente Maurizio Garbarini (La nostra città) con il 60,21% dei voti. Stefania Scarone (Uniti per Albisola) si ferma al 39,79%.

Cisano sul Neva (affluenza 67,32%) ha confermato Massimo Niero della lista Civica 24 con l’84,42% dei voti. Niente da fare per Francesco Grana (Insieme per Cisano sul Neva – 15,58%).

A Finale Ligure (affluenza 61,92%) affermazione per l’ex assessore al Turismo della giunta regionale Burlando e presidente dell’Unione Industriali Angelo Berlangieri, che vince con il 45,83% dei voti su Andrea Guzzi (Guzzi sindaco – 37,12%), Simona Simonetti (Finale in Movimento 2024, Per Finale, Alleanza Verdi e Sinistra, Rifondazione Comunista-Psi – 14,15%) e Maria Gabriella Tripepi (Nuova Finale – 2,91%)

A Mallare (affluenza 57,95%) conferma per Flavio Astiggiano (Uniti per costruire Mallare) con il 61,05%. Piero Giribone (Mallare il futuro nelle nostre radici) si ferma al 38,95%.

La sfida a tre a Millesimo (affluenza 63,84%) è stata una delle più equilibrate. Bocciato il sindaco uscente Aldo Picalli che addirittura è terzo nelle preferenze con la lista Progetto Millesimo (24,36%). Vince Francesco Garofano (Noi Millesimo) con il 39,73%. Manuela Benzi (Siamo Millesimo) ha raccolto il 35,9%.

Cambio anche a Murialdo (affluenza 57,26%): vince Michele Franco (Riuniamo Murialdo) con il 44,86% dei voti, approfittando della divisione delle preferenze tra il sindaco uscente
Giacomo Pronzalino (Uniti per Murialdo 28,19%) e Giancarlo Decastelli (Viviamo Murialdo 26,95%).

Ortovero (affluenza 66,01%) ha decretato sindaco Osvaldo Geddo (Scegliamo Ortovero) con il 70,27% dei voti. Bruno Simondo (L’altra Ortovero) non va oltre il 29,73%.

A Pallare (affluenza al 60,94%), confermato il sindaco uscente Sergio Colombo (Alleanza per Pallare) con il 56,66% dei voti. Cristina Lagorio (Parliamo di Pallare) si ferma al 43,34%.

Anche Piana Crixia (affluenza al 63,93%) ha preferito non cambiare scegliendo Massimo Tappa e la sua lista Insieme per Piana con il 55,48% dei voti. Per Fiorenza Valle (Amiamo Piana Crixia) il 44,52% delle preferenze.

Non cambia Quiliano (affluenza 61,02%) che riconferma Nicola Isetta e la sua lista Progetto Comune con il 50,74%. Gli altri due sfidanti hanno raccolto il 42,81% (Rodolfo Fersini con Futura Quiliano) e il 6,46% (Donatella Barbano con Insieme per Quiliano).

Pesante bocciatura a Toirano (affluenza 70,84%) per l’amministrazione uscente. Vince Marco Bertolotto con Toirano torna al futuro (51,07%). L’ormai ex sindaco Giuseppe De Fezza (Semplicemente Toirano) racimola un 25,92%. Il terzo candidato Roberto Bianco (Impegno per Toirano) il 23,02%.

A Vado Ligure (affluenza 59,87%) vince Fabio Gilardi (Vado prima) con il 58,38% dei voti su Franca Guelfi (Vivere Vado – 41,62%).

Ad Albissola Marina (affluenza 65,71%) confermato il sindaco Gianluca Nasuti (Albissola del Fare) con il 64% dei voti contro il 36% di Roberto Giallombardo (Tradizione e futuro Albissola).

Anche Andora (affluenza 65,90%) non cambia: altro mandato per Mauro Demichelis (Andora Più+) con il 53,75% dei voti. Per Patrizia Lanfredi (Viviamo Andora) il 46,25%.

Idem Casanova Lerrone (affluenza 60,86%): Marino Beneccio e la sua lista Casanova Uniti per crescere conquistano ben l’85,19% contro il 14,81% di Enrico Rinaldi (Insieme per Casanova).

Cambia invece Celle Ligure (affluenza 67,15%) dove la sfida era apertissima con cinque candidati: Marco Beltrame (Siamo Celle) è il nuovo sindaco con il 31,88%. Il primo cittadino uscente Caterina Mordeglia (Aria Nuova) si ferma al 26,17% e prende due seggi. Germano Gadina (Idea Comune) è terzo e conquista due seggi con il 22,52%. Nessun seggio per Silvia Simoncelli (Un’altra Celle – 11,09%) e Luigi Bertoldi (Rinascita – 8,34%).

Confermato invece a Pietra Ligure (affluenza 59,26%) Luigi De Vincenzi. La sua lista Pietra Sempre! raccoglie il 72,36% dei voti. Per Mario Carrara (Lista indipendente per Pietra) il 27,64%.

Riconferma anche a Pontinvrea (affluenza 63,67%) per Matteo Camiciottoli (Siamo Pontinvrea) con il 62,16% dei voti su Mauro Tortarolo (Pontinvrea rinasce Insieme si può – 37,84%).

A Garlenda (66,07% l’affluenza) era sfida a tre: vince Alessandro Navone (Collaborazione e Progresso) con il 53,87% dei voti su Bruno Robello De Filippis (Garlenda Subito – 34,47%) e Luigi Tezel (Garlenda per tutti – 11,66%).

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here