Borsa, Milano ancora in rosso all’avvio. Spread in aumento

L'avvio della giornata finanziaria, i titoli in evidenza, le quotazioni di petrolio ed euro, lo spread

La Borsa di Milano è poco mossa in apertura con il Ftse Mib a -0,09% a 33.579 punti, ma peggiora dopo i primi scambi lo 0,65%. Perdono Diasorin (-2,28%) e i bancari: Monte Paschi -1,78%, Intesa Sanpaolo -1,68%. Guadagnano Stm (+0,93%) e Iveco (+0,45%).

Avvio cauto sui listini europei. Debole la Borsa di Parigi (-0,29%), piatta Francoforte (+0,01%) e in leggero rialzo Londra (+0,17%). Si chiude comunque la settimana peggiore del 2024.

Borse asiatiche in ordine sparso con i listini cinesi contrastati e Tokyo in rialzo in chiusura (+0,24%) dopo che la Bank of Japan ha rinviato alla prossima riunione di luglio il programma di acquisto di bond.

Prezzo del petrolio in calo: il Wti con consegna a luglio è scambiato a 78,15 dollari al barile con un calo dello 0,60% mentre il Brent con consegna ad agosto passa di mano a 82,36 dollari al barile con una flessione dello 0,47%.

Nei cambi euro poco mosso rispetto al dollaro: è scambiato a 1,0732 dollari (-0,05%) e a 169,6800 yen (+0,63%).

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco è ancora in aumento a 150 punti base (+3,54%). Il rendimento è a +3,89%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here