Sanità, pronti nuovi fondi per aumentare le prestazioni di ortopedia con privato accreditato

Toti: "Per abbattere i tempi di attesa e ridurre il numero di persone che scelgono di recarsi in altre regioni per farsi curare"

Sanità, pronti nuovi fondi per aumentare le prestazioni di ortopedia con privato accreditato

Entro la prossima settimana sarà votato in giunta regionale il provvedimento che prevede lo stanziamento dei fondi per incrementare le prestazioni di ortopedia in Liguria, con coinvolgimento del privato accreditato e con l’obiettivo di ridurre le liste d’attesa e le fughe dei pazienti in altre regioni, per questa specialità. I fondi per ortopedia – scrive l’Agenza Ansa – saranno oltre 25 milioni di euro.

«Ci apprestiamo – spiega il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti − ad aggiungere un altro tassello dei provvedimenti straordinari messi in campo dall’inizio dell’anno per abbattere i tempi di attesa e ridurre il numero di persone che scelgono di recarsi in altre regioni per farsi curare. L’ortopedia è storicamente un ambito della nostra sanità in cui nel passato i liguri, specie nei territori di confine, sceglievano regioni limitrofe per avere le risposte rispetto ai loro bisogni di salute. Stiamo lavorando per una netta inversione di tendenza che riteniamo potrà avvenire già entro la fine di quest’anno. L’incremento di prestazioni di ortopedia nei nostri ospedali è già cresciuto negli ultimi anni: rispetto al 2021 sono aumentate del 9% e con il provvedimento che stiamo per adottare, puntiamo a una crescita superiore al 25%».

«Attendiamo – aggiunge l’assessore alla Sanità della Regione Angelo Gratarola – che al fianco delle nostre attività, anche il Governo formalizzi l’annunciato decreto per ridurre le liste d’attesa. Per quanto è stato anticipato, si tratta di una misura che va nella direzione che abbiamo già intrapreso: incremento di prestazioni, linee guida sull’appropriatezza, consenso agli ospedali di acquistare dai propri medici prestazioni in libera professione. Quest’ultimo in particolare è uno strumento che potrebbe di fatto superare la normativa che Regione Liguria aveva approvato a fine 2023 e che era stata impugnata dallo stesso Governo. Insieme alle manifestazioni di interesse per il privato accreditato potremmo così dare ulteriore linfa per abbattere i tempi di attesa per visite ed esami».

«Nel campo dell’ortopedia – spiega Filippo Ansaldi, direttore generale di Alisa – registriamo un fabbisogno annuo pari a circa 125 milioni di valore della produzione. Già nel corso del 2023 abbiamo assistito a una importante crescita delle attività del nostro sistema sanitario, pari al 9%. Il finanziamento di Regione e la conseguente manifestazione di interesse per il privato accreditato, assieme a un ulteriore incremento di budget dedicato a questo campo per le aziende, hanno l’obiettivo non solo di far crescere il numero di prestazioni, ma anche quello di ridurre in modo significativo la mobilità passiva e di incrementare l’attrattività delle strutture liguri da altre regioni».

Costituita in Lilt Genova la consulta per la lotta al tumore all’ovaio

L’8 maggio ricorre ogni anno la Giornata mondiale sul tumore ovarico per migliorare sempre di più la conoscenza e l’attenzione verso questo tumore il tumore dell’ovaio è la neoplasia ginecologica meno frequente ma è il “big killer” delle neoplasie ginecologiche per la sua aggressività biologica. «In Liguria – sottolinea Serafina Mammoliti, oncologo medico e coordinatrice DMT (Disease Management Team) neoplasie ginecologiche del Policlinico San Martino – sono circa 150 le nuove diagnosi/anno e circa 500 pazienti in trattamento. È una malattia subdola che non dà sintomi specifici: informazione e diagnosi tempestiva sono fattori determinanti per cambiare positivamente la storia evolutiva della malattia e la sua prognosi – continua Mammoliti. Lo scorso marzo, all’interno dell’Associazione Lilt Genova, è nata la Consulta per la lotta al tumore dell’ovaio che si occupa di prevenzione, diagnosi, cura e assistenza alle pazienti affette da tumore ovarico in tutte le sue fasi ed è stata costituita per migliorare sempre di più la conoscenza e l’attenzione verso questo tumore».

5 maggio giornata mondiale per l’igiene delle mani

Sono programmate in tutta la Liguria diverse iniziative in occasione della giornata mondiale per l’igiene delle mani, in programma domenica 5 maggio. “Condividere le conoscenze sul lavaggio delle mani – spiega Andrea Orsi, professore associato Dipartimento di scienze della salute Università di Genova – è fondamentale perché aiuta a fermare la diffusione dei germi nocivi nell’ambito sanitario. L’igiene delle mani salva milioni di vite ogni anno: da una ricerca condotta dall’OECD emerge che, in 34 paesi dell’OECD e dell’UE/SEE, investire 1 dollaro per migliorare l’igiene delle mani negli ambienti sanitari porta a un ritorno economico di circa 24,6 dollari”.

Le iniziative in Liguria

Asl 1
Asl1 scende in campo per la “Giornata Mondiale dell’Igiene delle Mani”, promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, in programma il prossimo 5 maggio 2024. Per tutto il mese di maggio ci saranno una serie di iniziative e incontri con le scuole del territorio di ogni ordine e grado, per sensibilizzare gli studenti e le studentesse a un corretto lavaggio delle mani. Per saperne di più visita la pagina dedicata

Asl 2
Nella mattina di lunedì 6 maggio 2024, presso le sedi ospedaliere di Pietra Ligure, Albenga e Savona saranno attivate 7 postazioni informative (dalle 8:30 alle 12:30) dove saranno distribuite brochure informative rivolte sia al personale sanitario sia all’utenza e ai visitatori: previste dimostrazioni pratiche interattive sulla corretta tecnica per praticare l’igiene delle mani con l’utilizzo del gel alcolico.
Ospedale di Savona: sarà presente un team mobile che effettuerà il giro di tutte le sale di attesa presenti nello stabilimento ospedaliero per distribuire materiale informativo e fornire dimostrazioni pratiche.
Ospedale di Pietra Ligure sarà disponibile un box pedagogico a raggi ultravioletti attraverso il quale sarà possibile controllare se l’igiene delle mani mediante gel alcolico sia stata effettuata correttamente.

Asl 3
Attiverà due infopoint venerdì 3 maggio nelle Stazioni di Genova Brignole e Genova Principe in collaborazione con Grandi Stazioni Retail in occasione della Giornata Mondiale per l’Igiene delle Mani:
dalle 9 alle 12 nell’atrio della stazione Genova Piazza Principe
dalle 14 alle 17 nell’atrio della stazione Genova Brignole

Gli esperti del Gruppo operativo del Comitato sulle Infezioni ospedaliere presso l’Asl3 saranno disponibili per fornire consigli pratici e spiegare alcune semplici regole riguardanti l’igiene corretta delle mani. Durante l’evento informativo sarà possibile partecipare a test interattivi per verificare se si sta eseguendo correttamente l’igiene delle mani e per valutare il livello di pulizia del proprio cellulare.
Per informazioni: mail comunicazioneasl3@asl3.liguria.it , tel. 010 849 7408/7819 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17). Visita la pagina dedicata

Asl 4
“La Salute nelle nostre Mani: approccio one health” è il titolo dell’evento formativo che avrà luogo venerdì 10 maggio 2024 presso l’Hotel Grande Albergo Via V. Veneto, 2 – Sestri Levante, organizzato in Asl 4 e finalizzato alla condivisione delle tematiche di rilevanza, fornendo la conoscenza e la trasversalità del fenomeno della residetnza agli antibiotici, attraverso la valorizzazione di tutti settori coinvolti e la partecipazione con professionisti e cittadinanza. Inoltre, grazie all’innovazione digitale all’interno dei reparti, in occasione del 5 maggio verrà intensificata l’adesione alla rilevazione delle opportunità all’igiene delle mani, da parte dei referenti infermieri di ogni singola Struttura, mediante l’app “speedy audit”.
A partire dalla prima settimana del mese di maggio inoltre, sono stati organizzati, presso le singole strutture, incontri formativi condotti dai Referenti infermieri delle Infezioni Ospedaliere, per diffondere ed implementare il documento creato nel percorso formativo a loro dedicato, sulla prevenzione delle Infezioni correlatae all’assistenza. Tutti i i reparti degenziali, infine, saranno coinvolti nella campagna informativa dell’OMS nella creazione di tools utili alla divulgazione e promozione della corretta igiene della mani ad operatori, pazienti e caregivers, per garantire cure sanitarie efficaci e sicure..

Asl 5
Il 16 maggio, in occasione dell’ultimo appuntamento del ciclo di incontri rivolti alle scuole e alla popolazione dal titolo “Costruiamo insieme la nostra salute”, si terrà una sessione didattica sull’igiene delle mani con ausilio di Box pedagogico. Prosegue, inoltre, la Campagna sull’igiene delle mani e la prevenzione delle infezioni mediante i video educazionali, in collaborazione con Federfarma La Spezia. Per tutti gli operatori, sarà diffuso il Piano Aziendale di promozione e responsabilizzazione sull’igiene delle mani che prevede una serie di interventi educativi ed operativi che saranno scanditi pet tutto l’anno.

Ospedale Policlinico San Martino
Saranno presenti, lunedì 6 maggio 2024, nell’atrio del Padiglione Monoblocco e nell’atrio del Palazzo Amministrazione, dalle ore 9 alle ore 12, due punti informativi rivolti all’utenza e agli operatori sanitari, organizzati dall’Unità Operativa Igiene e dotati di box pedagogici per verificare la corretta procedura di igiene delle mani.

E.O. Ospedali Galliera
L’Ospedale Galliera ha organizzato per il 7 maggio il corso “Igiene delle mani strategie e pratiche essenziali per la prevenzione delle infezioni: garantire la salute e la sicurezza”.
Per informazioni visita la pagina dedicata

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here