Piaggio Aerospace, nel 2024 previsto break-even operativo e fatturato a 120 milioni

Dal 28 al 30 maggio sarà a Ginevra per l'Ebace, il salone internazionale dell'aviazione d'affari con il P.180 Avanti Evo

Piaggio Aerospace, nel 2024 previsto break-even operativo e fatturato a 120 milioni

Ci sarà anche Piaggio Aerospace tra gli oltre 400 espositori che dal 28 al 30 maggio si daranno appuntamento a Ginevra per l’European Business Aviation Convention and Exhibition (Ebace), il prestigioso salone internazionale dedicato all’aviazione d’affari.

Ogni anno Ebace trasforma il Palexpo e l’adiacente aeroporto della città svizzera in un hub internazionale della business aviation, dove oltre 10 mila addetti ai lavori si incontrano per individuare nuove opportunità commerciali e discutere dei trend del settore.

Piaggio Aerospace, come gli scorsi anni, esporrà il suo P.180 Avanti Evo, connubio perfetto tra stile, comfort e performance. Unico nell’aerodinamica grazie alle sue tre superfici portanti, l’Avanti Evo si distingue anche per la versatilità che lo rende idoneo – oltre al trasporto executive – anche ad attività di special mission quali addestramento, ricognizione, radiomisure e aeroambulanza.

Proprio per mostrare ai visitatori le caratteristiche di quest’ultima configurazione, il P.180 esposto a Ebace 2024 verrà allestito – su uno dei due lati passeggeri – con un sistema medicale completo di barella, comprese le principali attrezzature necessarie a prestare assistenza a potenziali pazienti aerotrasportati.

Piaggio Aerospace prosegue intanto con la propria attività produttiva. Per l’anno in corso è previsto il raggiungimento del break-even operativo, mentre il fatturato dovrebbe toccare i 120 milioni di euro di ricavi. Prevista nell’anno anche la consegna di cinque nuovi velivoli P.180 Avanti Evo+, di cui quattro all’Aeronautica Militare, su un totale di 16 in varie fasi di produzione. Il portafoglio ordini, compresi quelli in via di definizione, ammonta a circa 500 milioni di euro. La società impiega poco meno di 800 persone e opera attraverso i siti produttivi di Villanova d’Albenga (Savona) e Genova Sestri Ponente e le basi di Pratica di Mare, Ciampino e Viterbo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here